More

    La zuppa di ricotta, la ricetta

    Anche qui nelle Isole d’inverno ci sono alcune giornate frescoline e la sera è piacevole mangiare una zuppetta calda e fumante!

    Preparare la zuppa di ricotta è davvero semplice e bastano pochi ingredienti.

    Un piatto tipico della regione Toscana, caldo e corroborante, si prepara davvero con pochissimi ingredienti freschi e proprio per questo motivo è importante che siano di qualità.

    Scegliete della ricotta fresca di capra (che qui si trova molto facilmente).

    Come preparare la ricetta della zuppa di ricotta

    Ingredienti:

    250 gr di ricotta di capra (requeson)

    350 gr di spinaci freschi

    1 cipolla rossa grande


    1 cucchiaio di passata di pomodoro

    Olio extravergine di oliva

    Sale q.b.

    Noce moscata q.b.

    Procedimento:

    Per prima cosa tritate finemente la cipolla e rosolatela in un tegame con l’olio e un pizzico di sale.

    Una volta tenera e ben rosolata, aggiungete la ricotta setacciata e mescolate bene, aggiungendo anche un paio di cucchiai di acqua per farla sciogliere meglio.

    Lavate gli spinaci, asciugateli e privateli del gambo duro.

    Tagliateli poi a listarelle piuttosto fini e uniteli nel tegame insieme al concentrato di pomodoro.

    Lasciate cuocere per un’ora, mescolando di tanto in tanto.

    A cottura quasi ultimata regolate di sale e noce moscata.

    A piacere, anche l’aggiunta di un pizzico di cannella può rendere il sapore di questo piatto ancora più interessante.

    Poco prima del termine della cottura, scaldate le fette di pane toscano al grill oppure in padella e utilizzatele per accompagnare la zuppa.

    Ormai lo sapete, le zuppe il giorno dopo sono ancora più buone perché tutti i sapori hanno modo di amalgamarsi e la zuppa di ricotta non fa certo eccezione.

    Potete conservarla in frigorifero per un paio di giorni e consumarla dopo averla riscaldata in pentola per qualche minuto.

    Bina Bianchini

     

     

    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati