IPERCAPNÍA: cosa è, come combatterla e perché combatterla

Si definisce ipercapnía l’eccesso di ossido di carbonio (CO2) nel sangue.

Sorge quando si assume molta anidride carbonica senza poterla eliminare correttamente.

La conseguenza diretta è l’acidosi respiratoria.

Cosa vuol dire?

Normalmente il PH del sangue è neutro.

Quando si accumula anidride carbonica in eccesso, diventa acido.

Perché è importante?

Perché un ambiente acido predispone il nostro corpo a “ospitare” le malattie.


Molti sono i sintomi legati all’ipercapnía:

Vertigini, problemi cardiaci, arrossamenti della pelle, tetania muscolare per debito d’ossigeno, stanchezza, depressione, senso di panico, convulsioni…

L’uso prolungato della mascherina è una delle cause tipiche della ipercapnía, crea un indebolimento dell’apparato immunitario e favorisce dermatiti, micosi, infezioni batteriche e parassitarie favorite dall’umidità in ambiente chiuso in cui imprigioniamo la respirazione.

Pertanto, cosa penso della mascherina?

Penso che danneggi la salute, che offenda la dignità, avvilisca lo spirito, danneggi l’emotività, e semini dentro la mente delle persone quel distacco fra ciò che sentono e ciò che fanno, fra i propri gesti e la propria volontà che in psichiatria si chiama alienazione.

In democrazia si chiama violazione.

Dott. Alessandro Longobardi