More

    La corsa in montagna Santa Cruz Extreme

    La gara, che si svolgerà attraverso il parco rurale di Anaga, è prevista per il 9 ottobre con tutti i protocolli richiesti dalle autorità sanitarie.

    Gli organizzatori del Fred Olsen Santa Cruz Extreme stanno lavorando ai preparativi per una gara che quest’anno presenta un percorso rinnovato.

    Il suo obiettivo è quello di far conoscere una parte fondamentale del nostro comune come il Parco Rurale di Anaga e i suoi villaggi attraverso questo evento sportivo.

    A proposito della celebrazione di questa gara, l’assessore allo sport del Comune di Santa Cruz, Alicia Cebrián, ha detto che “il trail running è una disciplina che si svolge nella natura e a Santa Cruz abbiamo il miglior scenario possibile, il parco rurale di Anaga.

    È un luogo ideale per organizzare una gara grazie alle caratteristiche del terreno, con una varietà di sentieri e il fascino del luogo.

    È una gara che sta diventando sempre più popolare”.


    Da parte sua, la responsabile dell’ambiente, Evelyn Alonso, ha commentato che “nel parco rurale di Anaga ci sono tutte le condizioni ideali per il trail running; un clima con temperature miti tutto l’anno, circuiti per tutti i livelli e sentieri, sia sterrati che asfaltati, che attraversano paesaggi estremi come il sentiero stesso”.

    Le principali novità del Fred Olsen Santa Cruz Extreme 2021 sono le nuove rotte.

    L’ANAGA XTRM di 60 chilometri e con più di 4.100 metri di dislivello positivo accumulato è stata inclusa come una vera gara di ultra-distanza, che inizierà sulla spiaggia di Las Teresitas.

    Questo aumento di chilometraggio permetterà un percorso completo attraverso il Parco Rurale, scoprendo passaggi e frazioni come Lomo de las Bodegas, Chamorga, Roque Bermejo, il Faro de Anaga, Taganana, Los Catalanes fino a raggiungere la Plaza de España.

    La seconda gara in chilometraggio sarà l’ANAGA XTRM 33K, con 33 chilometri, cambiando anche il suo percorso tradizionale, con i suoi più di 2.100 metri di dislivello positivo accumulato, dove i corridori dopo essere saliti attraverso la valle del Cercado partendo dalla città di San Andrés e utilizzando il sentiero Abicore raggiungeranno Taganana e poi saliranno il sentiero Las Vueltas, finendo anche loro alla Plaza de España.

    Quest’anno ci sarà una nuova distanza, l’ANAGA XTRM 19K, che con i suoi 19 chilometri avrà quest’anno un percorso lineare, evidenziando il suo punto di partenza, la frazione di Afur, con un dislivello di oltre mille metri. Allo stesso tempo, questo percorso permetterà ai partecipanti di conoscere una parte importante del Parco Rurale di Anaga.

    Il traguardo, come il resto, sarà sulla Plaza di España.

    Allo stesso modo, la modalità Joëlette darà ancora una volta la possibilità a squadre di cinque persone di correre dalla frazione di Los Catalanes al traguardo.

    Infine, il numero di iscrizioni è limitato, con coloro che non hanno optato per un rimborso a causa della sospensione dell’edizione dell’anno scorso mantenendo il loro posto e con il rispetto rigoroso dei regolamenti in relazione all’attività sportiva.

    Con diversi orari di partenza per evitare la folla, l’uso obbligatorio di mascherine alla partenza e, in generale, seguendo i protocolli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come criteri da prendere in considerazione nella pratica dello sport e nello sviluppo dell’evento.

    Bina Bianchini

     

     

    Articoli correlati