La Pasqua è la più grande festa e celebrazione del cristianesimo, la risurrezione di Gesù.

La maggior parte dei cristiani si riferisce alla settimana che precede la Pasqua come Settimana Santa, che comprende i giorni del Triduo Pasquale, il Giovedì Santo – che commemora la Madonna e l’Ultima Cena – così come il Venerdì Santo.

Si dice che l’agnello mangiato in questo periodo simboleggia il sacrificio di Gesù, mentre il vino simboleggia il sangue di Gesù e le uova servono come simboli di reincarnazione.

Le uova sode intere si riferiscono anche all’unione della famiglia, alla vita e alla rinascita.

Per otto giorni si ha l’opportunità di rivivere gli ultimi giorni della vita di Gesù con processioni, teatro e musica, vivendo la Pasqua molto più intensamente di quanto si farebbe in altri paesi.

Poiché le complesse processioni hanno un’immensa qualità religiosa, storica e culturale, la Semana Santa appartiene al patrimonio culturale mondiale dell’UNESCO.


Uno degli atti cerimoniali più importanti della Semana Santa è l’ingresso di Gesù a Gerusalemme.

In quest’epoca, era pratica comune accogliere re e altre personalità importanti con una pioggia di fiori e onde di foglie di palma.

Oggi, le foglie grandi giocano un ruolo importante nel Domingo de Ramos.

Dopo la messa, ogni visitatore prende una foglia di palma e rami d’ulivo consacrati dal parroco e l’appende su un muro della propria casa per proteggerla da cattive influenze durante tutto l’anno.

La splendida città di La Laguna organizza la Procesión de la Burrita dove Gesù entra nella città di Gerusalemme su un asino.

La Laguna è una delle città più importanti di Tenerife durante la Semana Santa.

I Laguneros sono orgogliosi dei loro festeggiamenti e nel centro storico urbano si possono assistere ad alcune delle più belle processioni.

Le preziose statue dei Santi, per lo più decorate con oro vero, sono le protagoniste di ogni processione.

Camminano per le strade al ritmo dei tamburi e, di notte, usano fiaccole e candele per illuminare la loro strada.

È possibile partecipare ai festeggiamenti o semplicemente assistere alle processioni di Semana Santa.

Le più belle processioni di Tenerife si svolgono nelle città di Adeje, di La Laguna, Güímar e La Orotava.

Il Jueves Santo, conosciuto anche come il giorno della grazia e della carità, tutti i buoni cristiani visitano sette cappelle o chiese per ricordare i diversi percorsi che Gesù Cristo fece prima della sua morte, dall’uliveto dove fu arrestato al Calvario dove fu crocifisso.

Ogni chiesa e cappella è aperta giorno e notte per i visitatori, vi si accendono candele e si recita il rosario, chiedendo perdono.

Il Viernes Santo è il giorno del grande dolore, dove si pensa alla vita della sofferenza e alla morte di Gesù Cristo.

È ancora buio.

Si sente odore di incenso.

Si sente il ritmo dei piedi dei portatori che marciano e il loro respiro pesante.

La prima processione a La Laguna di questo Venerdì Santo inizia alle quattro del mattino!

Prima dell’alba, la Processione della Madrugada – la processione dell’alba – dà il via ai festeggiamenti del giorno. Alle 22 del Venerdì Santo, la processione inizia in silenzio.

Ognuno ritrova i sensi nella Procesión de Silencio, quando l’unica cosa che rompe il silenzio è il suono delle campane.

Molto lentamente, vanno avanti per rispetto del Salvatore e in questo momento, la comunità ha compassione, fermandosi devotamente.

A Costa Adeje ogni anno si svolge uno spettacolo vero e proprio: circa 400 attori amatoriali rievocano il periodo finale della vita di Gesù, chiamato anche Passione.

Trasmesso in diretta televisiva internazionale con migliaia di visitatori, è il più grande spettacolo di Semana Santa a Tenerife.

Avete sempre voluto recitare in un vero teatro?

Allora iscrivetevi per diventare attore!

Dalle 8:00 alle 22:00 è possibile iscriversi al Centro Cultural de Adeje.

Il mercato contemporaneo sembra un viaggio a ritroso nel tempo.

Qui si possono acquistare alimenti tipici e animali locali come capre, cavalli, pecore e cammelli.

In altri luoghi si brucia un dolcetto di mais o il pastore getta dolci dal balcone alla folla dopo la messa.

A La Palma la gente non cerca le uova, ma la scultura di Santa Maria.

Durante la Procesión del Encuentro, gli uomini camminano per le strade con la scultura di Gesù mentre cercano la scultura di Santa Maria.

Il pastore viene accolto da forti grida e i bambini lo colpiscono con le piante e deve rifugiarsi tra la folla.

Da lì, getta monete e dolci ai bambini.

Buon divertimento e una bella Semana Santa!

Bina Bianchini