Febbraio è sinonimo di carnevale e a Tenerife viene celebrato per tutto il mese ed oltre.
I vari Carnevale dell’isola sono stati dichiarati feste di interesse turistico nel 1980 e attualmente sono candidati a diventare diventare Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
Da nord a sud, ogni cittadina ha in programma  festeggiamenti e sfilate ma quelli principali si svolgono a Puerto de la Cruz, a Los Cristianos e nella capitale.
Il Carnevale di Santa Cruz di Tenerife è considerato infatti il secondo più popolare al mondo dopo quello di Rio de Janeiro, città con cui la capitale è  gemellata.
Anche quest’anno a partire dal 1 febbraio, giorno dell’inaugurazione ufficiale, le strade della città si riempiranno, giorno e notte, di musica e colori, fino al 10 marzo quando un grande spettacolo pirotecnico concluderà la festa.
Fra gli appuntamenti più importanti del Carnevale di Santa Cruz ricordiamo l’elezione delle 3 Regine (infantil, adulta e de los Mayores) scelte tra le 45 candidate che entro lo scorso dicembre hanno presentato richiesta.
Ariadna Fregel

Una delle candidate più affascinanti è senz’altro Ariadna Fregel che parteciperà con un costume del disegnatore Santi Castro e dovrà vedersela con la ventiduenne Raquel Iboleon che indosserà un costume di Daniel Pages.

Le due avranno come rivale anche Maite Tena Bencomo, che invece vestirà una fantasia di Alfonso Baute.
Il 17 febbraio, presso il Centro Internacional de Ferias y Congresos, verrà scelta la Reina Infantil.
Questa elezione che precede nel calendario dei festeggiamenti quella della Reina adulta, venne introdotta negli anni ’70 ed è sempre seguita con grande entusiasmo dal pubblico quanto l’elezione della Reina del Carnaval de Los Mayores.
Il 20 febbraio verrà scelta la Regina del Carnevale 2019 e il 27 si celebrerà in suo onore il Galà 2019, un evento che sarà trasmesso dalla TV Canaria e dalla televisione spagnola.
Da non dimenticare il 3 e 9 marzo che saranno  giorni del Carnaval de Dia, occasioni in cui tutti si riversano in strada per fare festa e ballare.
Mercoledì 6 marzo avrà luogo “el Entierro de la Sardina”, uno dei riti tradizionali del Carnevale di Tenerife.
Atto conclusivo del Carnevale, il rito irriverente, giocoso e grottesco mette fine, con il fuoco purificatore, agli eccessi del carnevale e lascia spazio alle riflessioni della Quaresima.
A Los Cristianos il Carnevale arriva più tardi rispetto a quello di Santa Cruz e Puerto, ma con uguale carica di energia e possibilità di divertimento.
Il tema del 2019 è la giungla, i suoi colori e gli animali selvaggi.
Non importa avere o meno un travestimento, l’importante è partecipare ai festeggiamenti che inizieranno il 21 marzo.
Il giorno 23 a Playa de Las Americas si terrà la sfilata di apertura, per il 28 marzo è previsto il Gala per l’elezione della Reina e il 29 il Gala Drag.
Il “Carnaval de dia” sarà il 30 marzo, mentre il 31 e 1 aprile con la sfilata finale (Coso Apoteosis) e la sepoltura della sardina si concluderanno i riti del Carnevale di Arona.
Claudia De Tomassi