More

    Cosa puoi fare se hai del rosmarino a casa?

    Il rosmarino è una delle piante aromatiche più usate in cucina.

    Viene usata per arricchire il sapore di piatti a base soprattutto di carne o pesce, e non è difficile coltivarlo a casa, anche in vaso,  per averlo sempre a disposizione.

    Ma il rosmarino è anche una meravigliosa pianta terapeutica, che viene usata da millenni per migliorare la salute grazie alle sue meravigliose proprietà curative.

    Di seguito ti elenchiamo alcuni usi del rosmarino che, per quanto possano sembrarci insoliti, sono davvero efficaci e possono sostituire prodotti e trattamenti anche molto costosi.

    Capelli bianchi

    Il rosmarino è capace di scurire il colore dei capelli, nascondendo quelli grigi o bianchi.


    Per godere di questa sua particolare proprietà, aggiungi circa 15 gocce di olio essenziale di rosmarino allo shampoo che usi di solito.

    Oltre a rafforzare i capelli, il rosmarino li renderà più scuri.

    Se vuoi usare direttamente dei rametti di rosmarino, puoi anche preparare una tisana cuocendoli per un paio di minuti.

    Fai raffreddare, e usa per risciacquare i capelli.

    Capelli grassi

    Se il tuo problema invece sono i capelli troppo grassi, anche in questo caso il rosmarino può essere di grande aiuto.

    Il rosmarino aiuta a regolare l’eccesso di sebo nel cuoio capelluto, evitando le irritazioni di quest’ultimo e addirittura favorendo la ricrescita dei capelli.

    Cuoci 300 grammi di rosmarino fresco in 500 ml d’acqua bollente a fuoco lento per circa 20 minuti.

    Ritira dal fornello e aggiungi 2 cucchiai di aceto di mele, mescolando bene.

    Una volta raffreddato, applica l’acqua di rosmarino su tutti i capelli, dal cuoio capelluto alle punte, e fai agire per 20 minuti prima di risciacquare e pettinare.

    Il rosmarino ha un’azione antinfiammatoria e astringente che aiuterà a combattere i capelli grassi.

    Contro le zanzare

    La pianta di rosmarino è eccellente per tenere alla larga le zanzare, le nostre nonne lo sapevano benissimo.

    Avere una pianta di rosmarino può fare davvero tanto.

    Puoi anche preparare uno spray, da applicare direttamente sulla pelle, per evitare le fastidiosissime punture di zanzara.

    Cuoci dei rametti di rosmarino freschi o secchi per 15-20 minuti, fai raffreddare e versa il liquido in una bottiglia dotata di diffusore spray.

    Usa il rimedio come se fosse un normale repellente.

    Oltre a tenere alla larga le zanzare, è anche privo di sostanze chimiche e non è per nulla tossico.

    Contro l’odore di sudore

    Una delle proprietà meno conosciute del rosmarino è la sua capacità di neutralizzare i cattivi odori.

    Questa proprietà viene molto utile anche per eliminare i cattivi odori, come quello di sudore, dal bucato.

    Metti dei rametti di rosmarino in un secchio pieno di acqua tiepida, poi immergici i capi e lasciali ammollo per circa 15 minuti, dopodiché risciacqua con altra acqua pulita.

    Sale aromatizzato

    Il sale al rosmarino è una eccellente preparazione che ci permette di arricchire i nostri piatti di sapidità e sapore al tempo stesso.

    Frulla 500 grammi di sale con 5-6 rametti di rosmarino fresco.

    Metti quindi il miscuglio su una teglia da forno e inforna a 50°C per 30 minuti.

    Fai quindi raffreddare e conserva in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

    Repellente per insetti

    Abbiamo già visto come preparare uno spray contro le zanzare, ma le stesse proprietà repellenti del rosmarino possono essere usate contro altri tipi di insetti.

    Basta, ad esempio, mettere qualche rametto di rosmarino nell’armadio per tenere alla larga le tarme.

    Oppure, metti delle foglie di rosmarino in un sacchetto di cotone da mettere in dispensa per allontanare insetti della farina o della pasta.

    Ferite

    Il rosmarino ha proprietà antisettiche e cicatrizzanti che possono essere molto utili per alleviare le ferite e accelerarne la cura.

    Prepara un decotto portando ad ebollizione qualche rametto di rosmarino in acqua.

    Fai raffreddare, filtra e applica il liquido sulla ferita usando un batuffolo di cotone.

    (Preso dal web)

     

    Articoli correlati