Le vendite di auto per il mercato spagnolo ad aprile sono state spinte soprattutto dal settore del noleggio che ha contribuito a frenare la caduta registrata nelle vendite a privati.

Le immatricolazioni di auto e fuoristrada alle Canarie lo scorso aprile sono scese del 10,5% rispetto all’anno precedente secondo i dati pubblicati nei giorni scorsi dalle associazioni di fabbricanti (Anfac), concessionarie (Faconauto) e venditori (Ganvam) che calcolano un calo del 6,1% dall’inizio dell’anno.

In tutta la Spagna sono state vendute circa 120 mila auto durante lo scorso mese di aprile, il che indica un aumento del 2,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e rappresenta il primo dato in crescita dopo sette mesi di calo ininterrotto.

La vendita di auto sul mercato spagnolo in aprile è stata spinta soprattutto dal settore del noleggio che ha contribuito a frenare la caduta del 17,3% rilevata per le vendite a privati.

Nei primi quattro mesi del 2019 il mercato automobilistico spagnolo ha registrato vendite di più di 436 mila auto, 4,5% in meno del primo quadrimestre dell’anno passato.

Un trend negativo che si prolunga dall’entrata in vigore lo scorso settembre del ciclo di omologazione WLTP.


Di fronte a questi dati, la direttrice della comunicazione di Anfac, Noemi Navas, ha confermato che le cifre del primo quadrimestre tendono al ribasso e ritiene che la discesa delle vendite ai privati sarà lunga e pronunciata.

Da parte sua, il direttore della comunicazione di Faconauto, Raul Morales ritiene che né le vendite alle imprese né ai noleggi possono mascherare l’andamento negativo mensile per le concessionarie che vivono con preoccupazione una fase peggiore di quanto si attendeva.

Secondo il direttore della comunicazione di Ganvam, Alberto Tapia si ha una doppia faccia del mercato; da un lato il totale delle immatricolazioni di auto e fuoristrada nella somma di tutti i canali recupera per l’impulso delle aziende e dei noleggi, di contro continuano a preoccupare le vendite ai privati.

Le vendite a privati sono state poco più di 45.500, ovvero 17,3% in meno di aprile 2018 anno in cui furono vendute più di 190 mila auto.

Le aziende hanno chiuso il mese di aprile con circa 36.400 auto e fuoristrada acquistati, il 13,3% in più dello scorso anno e oltre 138 mila unità dall’inizio dell’anno.

Le società di noleggio hanno aumentato del 27% gli acquisti mensili fino a raggiungere quota 38 mila registrando però una leggera flessione (-1,6%) su base quadrimestrale.

I segmenti di mercato che nel mese scorso hanno visto un aumento sono stati quelli delle auto compatte (+1,9%), dei piccoli fuoristrada (+29%), medi (+14%), grandi (+13) e extralusso (+3,3%).

Nei primi quattro mesi del 2019 è migliorato il settore delle auto sportive (+1,3%), dei piccoli fuoristrada (+17,2 %), medi (+ 9,5%) e grandi (+4,6%).

I modelli più venduti ad aprile in Spagna sono stati quelli a benzina, seguiti dai diesel e da un 9,6% di auto elettriche, ibride, a gas o a idrogeno.

Tra gennaio e aprile di quest’anno le vendite di modelli a benzina hanno coperto il 61,8% del mercato, i diesel il 28,1% e le auto ad alimentazione alternativa il 10%.