La prevista realizzazione di 3 nuove strutture alberghiere che sorgeranno su un totale di 28 ettari di terreno nella zona costiera di Puerto de Naos, apporterà ben 2.500 posti letto in più, avviando lo sviluppo di una delle aree a maggior vocazione turistica dell’isola di La Palma.

Il pleno dell’Ayuntamiento di Los Llanos ha infatti approvato di recente la manovra, con il sostegno del gruppo di Gobierno del Partido Popular, Coalición Canaria e Partido Socialista; solo due consiglieri di Izquierda Unida avrebbero manifestato voto contrario.

Il sindaco di Los Llanos Noelia García Leal ha dichiarato che la nuova Ley del Suolo ha reso possibile lo sviluppo di questo strumento di pianificazione, dopo che la Corte Suprema aveva affossato il Plan General del municipio relativo alla gestione della costa dalla forte potenzialità turistica.

Il documento è stato completato nell’ottobre del 2018, benché l’Ayuntamiento ne abbia ritardato l’iter visto che si sono rese necessarie le approvazioni di almeno il 75% dei proprietari terrieri coinvolti.

Lo spazio che ospiterà questa pianificazione turistica è situato a sud dell’Hotel Sol a Puerto de Naos, prima di raggiungere la zona di Charco Verde e il sindaco Leal ha già evidenziato la presenza di numerosi investitori disposti a sviluppare piani turistici proprio in quest’area.

Nello specifico ci sarebbe un imprenditore, del quale al momento non vengono svelati i dettagli, che ha presenziato a tutte le riunioni tecniche insieme ai propri rappresentanti legali e al proprio staff di ingegneri.


Questa persona, ha rivelato il sindaco, avrebbe affermato che se l’investimento a Puerto de Naos fosse stato promosso in Giamaica, avrebbe già dato risultati da almeno una ventina di anni, lasciando intendere che la macchina burocratica canaria comporta tempistiche lente e spesso scoraggianti.

Si stima che nel giro di un anno il documento finale e approvato relativo alla pianificazione sia reso disponibile, un tempo che il Cabildo ritiene necessario per la sua elaborazione dettagliata.

Il sindaco ha ufficialmente difeso l’importanza di questa zona turistica sia per Los Llanos de Aridane che per La Palma, trattandosi di un terreno fortemente strategico per un’isola che intende crescere nel settore del turismo.

Redazione