Foto da diariodeavisos.elespanol.com

Il canicross è il termine stabilito a livello internazionale per indicare una particolare disciplina sportiva e cinofila, in cui cane e padrone corrono insieme su un percorso, legati da cintura e pettorina, dimostrando un binomio, in molti casi, ben affiatato.

La disciplina, nata nelle regioni nordiche dall’esigenza di allenare i cani da slitta anche nei mesi nei quali la neve mancava, ha avuto un discreto sviluppo anche in altre parti del mondo, dove si è aperta a razze di cani non necessariamente da sleddog, la corsa su slitta.

La finca Don Leandro, 350.000 metri quadrati di estensione a Las Lagunetas, ha ospitato il primo Campionato Canario di canicross e bikejoring (analogo al primo ma dove il padrone corre su una bicicletta), con la presenza del pluricampione del mondo, il cecoslovacco Igor Tracz.

Tracz, 3 volte campione del mondo e 16 volte campione europeo, ha corso insieme ad un centinaio di seguaci del canicross di Tenerife, in quella che è stata soprattutto una gara di solidarietà, il cui ricavato è stato destinato al rifugio protezione animali Apanoc.

La giornata, alla presenza della veterinaria Nira Fariña del Movimento di Rehabilitacion Veterniaria, unitamente ai membri del team Spartan Dog Canicross, è stata un autentico successo e un evento accolto con grande entusiasmo dai partecipanti che si sono riuniti per competere nelle prime ore del mattino, al fine di evitare ai propri cani le ore più calde.

La veterinaria, alla fine delle gare, ha ammesso la sua soddisfazione, soprattutto per la presenza del campione Tracz con il quale, confessa, si auspica di poter raggiungere un accordo circa l’elevato cachet richiesto, al fine di organizzare, a costi più accessibili, incontri e workshop altamente istruttivi per gli sportivi di questa disciplina.


Il buon risultato dell’iniziativa consentirà di ripetere di nuovo un evento di canicross, uno sport legato alla natura e potenzialmente di grande successo a Tenerife, a dispetto del clima non propriamente nordico.

La gamma di competizioni, non a caso, si è svolta in un luogo a più di 1.380m di altitudine, dove Moab Antonio Gonzalez si è aggiudicato il podio per la gara di bikejoring, 5 km, dove Miguel Ángel Martín ha vinto per quella di canicross e dove Antonio Rodriguez si è qualificato primo nella competizione su pattini.

Da sottolineare ovviamente la performance di Igor Tracz che, in 9.19 minuti, ha percorso i 5km di bikejoring senza nemmeno sudare!

Alberto Moroni