Sponsor

Santa Cruz de Tenerife, i nuovi ristoranti da provare e godere

Views:
40

Santa Cruz de Tenerife amplia la sua offerta di ristoranti con 7 new entry in un particolare momento di euforia e rinnovamento gastronomico, che riflette la ripresa economica che tutto l’Arcipelago sta vivendo tra aumento significativo di turisti, aumento della spesa dei residenti per il tempo libero e le attrazioni e la voglia di sperimentare, che bene interpreta la filosofia della diversificazione da tanti auspicata per evitare ricadute negative.

Tra i nuovi ristoranti, è importante segnalare Aiko Sushi, in calle Gómez Landero, dove due anni fa si trovava El Rincón de Las Paellas de Paco Millet.

In cucina per soddisfare il palato dei clienti di questo piccolo ma accogliente locale, Orlando Rujano, ex chef del noto Maguro.

La Posada del Pez di Carlos Villar si trova invece nella zona caratteristica dei pescatori di San Andrés e, pur non essendo tra le nuove aperture, merita una segnalazione tra i ristoranti da provare per aver assorbito Tadashi Tagami, ex chef del ristorante tipicamente giapponese Kazan che si è guadagnato una stella Michelin e due soli della Guía Repsol.

Tagami, già operativo in cucina, elabora piatti di ispirazione squisitamente orientale.

Un’altra novità tra i ristoranti di nuova apertura è il nuovo punto in avenida Francisco La Roche al numero 1, al posto di El Capricho, di proprietà della pescheria Nicomedes, ubicata nel mercato Nuestra Señora de África, che già da alcuni anni dispone di uno spazio dove poter degustare frutti di mare.





Marcos Tavío, del Niqqei e della Cámara Frigorifica, è uno degli altri protagonisti del futuro della gastronomia di Santa Cruz e che affronterà a breve un progetto nella Casa Duque, magnifico edificio degli inizi del XX secolo, annesso al Gran Hotel Mencey.

Nuove atmosfere anche per il Club Oliver, un locale che ha mantenuto nel tempo l’attenzione per la buona cucina e che intende tornare alla ribalta con Lucas Gamonal, che si unirà a questa società ubicata nel barrio di Salamanca, seguendo le orme del padre Carlos Gamonal.

Così La Esquina de Gamonal, in calle Cruz Verde 14, sarà ristrutturata per concentrarsi maggiormente sulla carne, cucinata nello speciale forno Josper.

Nel callejón del Combate invece aprirà presto le sue porte La Tasca del Callejón grazie a Rafael Marcía, già responsabile del Kubo, in plaza Weyler e di El Gusto por el Vino, nel mercato Nuestra Señora de África.

E tra i nuovi ristoranti di recente apertura si segnala infine il Jaxana, nel paseo Milicias de Garachico, quasi accanto a Kazan, che vedrà a capo delle sue cucine il rinomato Nacho Hernandez, già pronto a tradurre in cibo i suoi viaggi e le sue esperienze, senza dimenticare un piacevole tocco orientale.

di Cristiano Collina





Lascia un commento

Il sondaggio

Sei iscritto all'AIRE ?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...