Lo SPID diventa obbligatorio per l’accesso ai Servizi Consolari FAST IT

Gli Italiani residenti all’estero devono attivare l’identità digitale per potersi iscrivere all’A.I.R.E e per accedere a tutti i Portali della Pubblica Amministrazione (es. INPS, Agenzia delle Entrate).

SPID per gli Italiani residenti all’estero

Lo SPID è l’identità digitale unica che consente ad ogni cittadino italiano, residente in Italia o all’estero, di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Lo SPID a breve diventerà, insieme a CIE e CNS, l’unica modalità di accesso ai Portali della PA come INPS, Agenzia delle Entrate e soprattutto ai Servizi Consolari FAST IT.

FAST IT è il portale dedicato ai cittadini italiani residenti all’estero attraverso cui poter effettuare pratiche come l’iscrizione A.I.R.E. e cambi di residenza.

Chi può richiedere lo SPID?

Lo SPID può essere richiesto da tutti i cittadini, anche italiani residenti all’estero, che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, e che siano in possesso di un Documento d’Identità Italiano e Tessera Sanitaria (o Tesserino Verde o Certificato di attribuzione del Codice Fiscale).

Come richiedere il servizio?


È possibile richiedere lo SPID anche dall’estero tramite riconoscimento webcam in pochi minuti.

Quali dati sono necessari per richiedere lo SPID?

Per richiedere lo SPID è sufficiente avere a disposizione:

  • Indirizzo e-mail;
  • Numero di linea mobile intestato al richiedente (non sono validi numeri intestati a terze persone);
  • Documento di identità italiano in corso di validità (Carta di identità, Passaporto,  Patente) intestato al richiedente;
  • Uno dei seguenti documenti che presentino il codice fiscale: Tessera Sanitaria o Tesserino Verde del Codice Fiscale dell’Agenzia delle Entrate (NON quello bianco e verde del Ministero), Certificato di attribuzione del Codice Fiscale rilasciato dal consolato italiano all’estero. 
  • Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile reperire le informazioni per la richiesta del codice fiscale.

Ricordiamo che l’identità SPID è personale ed è necessario che il numero di telefono ed indirizzo email non siano state associate a identità SPID di altre persone.

Al fine dell’attivazione dello SPID sarà necessario presentare esclusivamente documenti in corso di validità.

Modalità di Riconoscimento per SPID

L’identità SPID è rilasciata a completamento della procedura di identificazione e di riconoscimento. La procedura di riconoscimento richiede pochi minuti e prevede il caricamento dei documenti indicati precedentemente insieme ad una breve video-call con un operatore dedicato.

È possibile effettuare la videochiamata gratuita tramite PC, Smartphone / iPhone o tablet alla fine della documentazione indicata oppure pianificarla per un altro giorno.

Il servizio di video riconoscimento è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 21.00.

In fase di richiesta e attivazione SPID invitiamo quindi ad avere a disposizione la batteria del dispositivo carica ed adeguata copertura per la connessione internet.

Durante la fase di riconoscimento è obbligatorio ottemperare a tutte le istruzioni (ad esempio presentazione di documenti in corso di validità e caricamento foto nitide) pena l’annullamento del videoriconoscimento.

In caso di annullamento è possibile rieffettuare il videoriconoscimento acquistando di nuovo il servizio SPID. 

La procedura di riconoscimento può essere completata per legge esclusivamente dal richiedente ed intestatario dell’identità digitale

L’acquisto del servizio di Assistenza Telefonica Premium non include supporto durante la fase di videoriconoscimento.

Tempi di Consegna

I tempi di rilascio dello SPID sono mediamente di 24-48 ore lavorative.

Comunicare la variazione della propria residenza tramite FAST.IT

Se si è già iscritto all’AIRE, il servizio consente di comunicare la variazione della residenza per sé ed i propri familiari.

La richiesta verrà inoltrata all’Ufficio consolare che effettuerà le modifiche richieste e comunicherà l’aggiornamento dei dati al proprio Comune di iscrizione AIRE.

Si prega di comunicare il proprio indirizzo in modo corretto e completo attenendosi alle norme postali del proprio Paese di residenza.

Ricordiamo che il mancato aggiornamento delle informazioni relative all’indirizzo rende impossibile il contatto con il cittadino e il ricevimento della cartolina o del plico elettorale in caso di votazioni.

Attenzione, si consiglia di visitare il sito web della Sede Consolare per verificare quale documentazione è utile inviare ai fini del buon esito della pratica di Cambio Residenza

Prima di iniziare la procedura assicurarsi di avere i seguenti documenti in formato digitale:

  • Documento di riconoscimento in corso di validità (obbligatorio)
  • Documentazione comprovante la residenza nella circoscrizione consolare (es. certificato di residenza rilasciato dall’autorità locale, permesso di soggiorno, carta di identità straniera, bollette di utenze residenziali, ecc.) (obbligatorio)
  • Durante la procedura sarà possibile scaricare il modulo “Comunicazione cambio residenza” da stampare, firmare e scansionare (obbligatorio).

NB. Il servizio permette di presentare una richiesta che non s’intende automaticamente accettata: verrà comunicato in tempo reale lo stato di avanzamento della richiesta e sarà segnalato il suo completamento mediante un avviso sulla home page di questo sito.

(Dalla Redazione): per Tenerife ci si può rivolgere al Patronato EPAS di Los Cristianos in Calle Finlandia 1, tel. +34 624867041 – [email protected]