More

    La Laguna inizia la procedura per implementare un sistema di noleggio pubblico di biciclette

    La prima fase collegherà il centro della città con i campus universitari e avrà 100 veicoli in 20 stazioni.

    Il consiglio comunale di La Laguna ha informato che ha approvato l’avvio della procedura per lanciare un progetto pubblico per l’affitto di biciclette elettriche nei campus universitari e il centro della città.

    Questa è una proposta che l’area di mobilità sostenibile sta sviluppando in collaborazione con SAGULPA e che permetterà, in un primo intervento, di mettere in servizio cento veicoli e 20 stazioni di parcheggio.

    L’investimento iniziale necessario per lo sviluppo di questa prima fase, che permetterà l’implementazione di altre infrastrutture operative di base per la successiva espansione della rete municipale, è stato quantificato in 1,3 milioni di euro, con una disposizione di bilancio già contemplata per quest’anno dal Governo delle Canarie e dal Consiglio Comunale.

    Il progetto a La Laguna si basa sull’esperienza sviluppata dalla città di Las Palmas de Gran Canaria con la quale, dal 2019, ha tenuto riunioni congiunte che hanno portato a questa azione con la Società Municipale dei Parcheggi della città Gran Canaria (SAGULPA).

    La prima fase di questo sistema di biciclette pubbliche si concentra sui viaggi della comunità educativa dell’Università di La Laguna (ULL) e sarà estesa, in fasi successive, per generare una rete adatta alle esigenze del comune.


    Questa prima azione si concentrerà sui due campus e sui loro collegamenti con il centro della città, poiché gli spostamenti da e verso l’università sono una parte importante della matrice di viaggio quotidiana e il corpo studentesco è un settore della popolazione incline a viaggiare in modi individuali più sostenibili, a causa della sua stessa caratterizzazione socio-economica.

    Il sistema proposto avrà stazioni fisiche, costituite da un totem dove vengono effettuate le formalità necessarie e ancoraggi fisici per le biciclette, il tutto supportato da un’applicazione mobile che facilita il suo funzionamento, la nota aggiunge.

    Questa prima fase è prevista con 100 biciclette distribuite in 20 stazioni, ciascuna con ancoraggi e spazio per 10 biciclette.

    Questo rappresenta il 20% del sistema di prestito ottimale per l’intera località, tenendo conto della sua popolazione.

    La pianificazione globale della rete ciclabile municipale di base è lunga 23 chilometri e collegherà il centro della città con La Cuesta, i campus universitari, l’aeroporto e Geneto, collegandosi con quelle pianificate dal Cabildo e collegate anche tra loro.

    Secondo il Comune, la rete non solo collegherà i principali centri abitati del comune, ma permetterà anche una mobilità comoda e sicura in bicicletta, con l’obiettivo che l’esistenza di questa infrastruttura ciclistica modifichi i modelli di mobilità e migliori i livelli di sostenibilità dell’intero sistema.

    La zona ha anche il progetto tecnico della prima pista ciclabile del comune, un percorso di 4.337 metri che collegherà la strada Las Peras nel centro della città con l’aula Guajara.

    Questo intervento comporterà una ristrutturazione completa di tutta l’area, dando priorità alla sicurezza di ciclisti e pedoni, e comporterà un investimento di più di 440.000 euro, secondo il Comune.

    Redazione

     

    Articoli correlati