More

    Monster Fruit

    Il Monster Fruit è uno dei frutti più strani e curiosi del mondo, lungo circa 25 cm, dal sapore molto dolce, somiglia a una spiga di mais dalle squame esagonali.

    L’odore, quando non è maturo, è pungente e per essere commestibile deve essere perfettamente maturo.

    Se non è maturo, oltre che contenere minuscoli aghi che irriterebbero la gola, è tossico, causa la presenza di acido ossalico. Quando è invece è maturo, può essere tranquillamente mangiato e il suo sapore è davvero buonissimo. Ricorda oltre all’ananas, anche il cocco e la banana.

    Il nome Monstera deliciosa è quindi chiaro “mostruosa” perché potenzialmente velenoso se immaturo; “deliziosa”, invece, perché basta un morso per innamorarsi della sua aromaticità tutta tropicale.

    Il frutto è dunque commestibile quando la polpa interna è matura e le scaglie tendono a staccarsi. Per favorire la maturazione si può mettere il frutto dentro a un vaso di vetro e poi coprirlo con un panno. Con il tempo le squame si “scollano” e cadono da sole. Si prende la polpa con le mani o un cucchiaino, ma se per farlo bisogna usare la forza, allora vuol dire che non è ancora pronta.

    La Monstera deliciosa è piuttosto diffusa e viene mangiata al naturale, da sola o all’interno di macedonie. Si utilizza anche per preparare delle dolcissime marmellate o dei dessert cremosi. Purtroppo le comuni piante che si usano per arredo non producono frutti per una questione soprattutto climatica.

    Anna Catalani

     


    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati