More

    Zuppa di cipolle alla francese

    Siamo in inverno anche qui a Tenerife e il nostro corpo chiede ricette al cucchiaio: zuppe e creme calde.

    Una ricetta squisita, tradizionale e basilare in ogni cucina che si rispetti.

    Un piatto delizioso e semplice che può essere un primo piatto o l’unico piatto con una grande ciotola di zuppa in una cena casalinga.

    Ingredienti

    6 grandi cipolle dolci

    30 ml di olio extravergine d’oliva (2 cucchiai)


    60 g di burro

    1 spicchio d’aglio

    2 litri di brodo di carne

    12 fette di pane

    3 cucchiai di farina

    1 cucchiaino di zucchero

    Sale e pepe nero appena macinato (a piacere)

    20 ml di brandy o cognac

    100 g di formaggio morbido grattugiato (tipo Gruyère)

    La “soupe á l’oignon gratinée” o zuppa di cipolle gratinata, una variazione della ricetta di Paul Bocuse nel libro “La cuisine du marché”.

    Semplice, umile, gustoso, nutriente e sano, spero che vi piaccia quanto piace a me.

    Preparazione della zuppa di cipolle

    Sbucciare e tagliare le cipolle dolci a julienne (nel senso della lunghezza e a fette molto sottili).

    Mettere da parte in una ciotola.

    Scegliere una grande padella, scaldare l’olio sul fondo della padella.

    Aggiungere il burro, che è la vera base di questa zuppa francese.

    Quando si è sciolto e mescolato con l’olio d’oliva, aggiungere le cipolle e l’aglio tritato finemente.

    Aggiungere un po’ di sale e pepe nero.

    Mescolare con un cucchiaio di legno fino a quando la cipolla è trasparente o traslucida, non deve diventare colorata.

    Questo processo è lento perché vogliamo che la cipolla sia morbida senza bruciare.

    Ci vorranno circa 20-25 minuti.

    Possiamo aggiungere un cucchiaio di zucchero.

    Anche se bisogna fare attenzione che non si caramellizzi troppo in fretta in modo che la cipolla non sia colorata.

    Cospargere la farina nella padella e mescolare con cura per amalgamare bene.

    L’effetto della farina con la cipolla e soprattutto il burro si chiama Roux, aiuterà a legare e addensare la zuppa. Aggiungere il brandy e lasciarlo evaporare per 1-2 minuti.

    Aggiungete il brodo di carne o quello che vi piace, per esempio pollo, pesce o verdure (in questo modo potete dare il vostro tocco personale alla zuppa).

    Condire con sale e pepe se necessario e portare a ebollizione.

    Lasciare sobbollire per 15-20 minuti a fuoco molto basso.

    La zuppa contiene farina e se aumentiamo la temperatura andrà sul fondo della pentola.

    Si attaccherà al fondo della padella e potrebbe anche rovinare la ricetta.

    Tagliare il pane a fette sottili e tostare leggermente.

    Spalmare con un pezzo d’aglio e mettere sulla superficie della casseruola o in ciotole individuali con la zuppa e il pane tostato sopra.

    Cospargere con il formaggio dolce di vostra scelta (io ho usato il Gruyère).

    Mettere in un forno preriscaldato a 200º C.

    Gratinare a 220º C per 5-6 minuti e servire immediatamente, ben caldo.

    Bina Bianchini

     

    Articoli correlati