More

    Lo Stato mette all’asta il Semáforo di Punta de Anaga per 22.000 euro

    Le offerte per questa installazione, che risale alla fine del XIX secolo, possono essere presentate fino al 15 ottobre; il vincitore di questo lotto sarà conosciuto il 26 dello stesso mese.

    Il Ministero delle Finanze e della Funzione Pubblica sta mettendo all’asta pubblica l’edificio conosciuto come Semáforo de Punta de Anaga con un prezzo di partenza di 22.260,64 euro.

    L’edificio storico, che ha 126 anni ed è stato incluso nella lista rossa del patrimonio a causa del suo alto grado di deterioramento, passò nelle mani dello Stato nel 1970, quando il Ministero della Marina lo consegnò al Tesoro quando fu considerato inutile come punto di comunicazione con le navi.

    Come dettagliato nell’annuncio del Ministero delle Finanze, sia il terreno su cui sorge che l’edificio stesso vengono messi all’asta.

    Quest’ultimo copre un’area di 1.194,84 metri quadrati, mentre l’edificio, con pareti in muratura e cemento, misura 247,25 metri quadrati e consiste in un unico piano che comprende tre abitazioni e un osservatorio.

    Così, il prezzo della prima asta è di 22.260,64 euro.


    La garanzia per l’accesso allo stesso è il 5% del valore, cioè 1.113,03 euro.

    Così, la data fissata per questa prima asta, che comprende anche altre due proprietà, una a La Orotava e l’altra a La Laguna, sarà il 26 ottobre 2021, a partire da mezzogiorno.

    In quel momento si leggerà la lista degli offerenti ammessi e si apriranno le buste contenenti le proposte economiche, dopo di che il tavolo d’asta dichiarerà l’offerente con l’offerta più alta come miglior offerente per l’asta pubblica in busta chiusa.

    Le offerte possono essere presentate fino al 15 ottobre.

    Il Semáforo de Punta de Anaga, secondo il cronista di Santa Cruz, José Manuel Ledesma, fu uno dei primi 20 semafori elettrici costruiti sulla costa spagnola, per ordine reale il 9 giugno 1884.

    Era presidiata da due vedette e un segnalatore; le vedette erano scelte tra ufficiali di riserva, sottufficiali della marina o piloti della marina mercantile, tutti con più di cinque anni d’imbarco.

    Costruito in tufo rosso locale, a 222 metri sopra le scogliere, aveva un corpo rettangolare con due alloggi, cucina e toilette, un altro corpo rettangolare attaccato al precedente, che serviva come alloggio dell’inserviente, e un terzo corpo esagonale usato come osservatorio.

    (Cenni storici e ubicazione) Il Semáforo de Anaga era una vecchia stazione di segnalazione marittima costruita tra il 1880 e il 1895, che funzionò fino al 1971.

    Si trova a circa 220 m sul livello del mare, sulla scogliera di La Atalaya, vicino alla frazione di Igueste de San Andrés nel comune di Santa Cruz de Tenerife (Isole Canarie, Spagna).

    Il semaforo è oggi in stato di abbandono, è conosciuto come Semáforo de Igueste o Semáforo de Anaga e la sua funzione era quella di avvertire il personale del Porto di Santa Cruz de Tenerife dell’avvicinarsi delle navi affinché avessero tutto pronto per l’attracco.

    Prima della costruzione della stazione, il luogo dove si trova era già stato utilizzato come torre di guardia per la difesa navale e militare.

    Fu installato dalla società inglese Hamilton & Co e consisteva in un telegrafo ottico per comunicare con le navi e poi con la terra.

    A partire dal 1895, lo Stato prese in carico questa attività, costruendo un altro edificio che fu poi ristrutturato negli anni 1920 e di nuovo negli anni 1940.

    Negli anni successivi è stato utilizzato anche per monitorare il contrabbando.

    Il Semáforo de Anaga è accessibile solo tramite una “strada” da Igueste de San Andrés. Questo percorso è approvato dalla Red de Senderos de Tenerife.

    Franco Leonardi

     

    Articoli correlati