More

    La multa “star” della DGT quest’estate

    La multa “star” della DGT quest’estate: fino a 100 euro per aver messo il gomito fuori dal finestrino dell’auto

    Indossare infradito o andare a torso nudo possono essere altri comportamenti punibili a cui le autorità del traffico presteranno particolare attenzione.

    Chi non vorrebbe indossare le infradito invece delle scarpe da ginnastica in questo periodo dell’anno?

    In estate, con 30 gradi Celsius, i conducenti sono inclini a comportamenti che cercano di alleviare le vampate di calore causate dalle alte temperature.

    Tuttavia, la Direzione Generale del Traffico (DGT) ha proposto una nuova serie di multe per coloro che privilegiano il comfort alla sicurezza.

    Anche se indossare le infradito al volante non è un reato penale, il Regolamento Generale del Traffico ha dei meccanismi per imporre dure sanzioni a coloro che mettono a rischio la vita degli altri con le loro azioni.


    Così, se un cittadino cede alla tentazione e decide di indossare questo tipo di abbigliamento più estivo, è passibile di pagare una multa tra gli 80 e i 200 euro.

    Il motivo: un ufficiale può considerare che sta ostacolando le tue capacità di guida.

    Un utente ha chiesto all’account Twitter di DGT se poteva guidare a piedi nudi.

    La risposta, secondo l’articolo 18.1 del regolamento, è la stessa: “Il conducente è obbligato a mantenere la propria libertà di movimento, il campo visivo necessario e l’attenzione permanente alla guida”.

    Meglio non mettere il gomito fuori dalla finestra…

    Con la stessa logica, la DGT chiede anche un’attenzione speciale per altri tipi di atteggiamenti estivi.

    Andare a torso nudo, mettere il braccio fuori dal finestrino o accendere una sigaretta sono tra i comportamenti più comuni dei conducenti in estate.

    L’articolo 3.1 proibisce rigorosamente la guida negligente o imprudente.

    Quindi una violazione di questo articolo ha anche conseguenze per il portafoglio: fino a 100 euro ma senza il ritiro di punti patente.

    Un recente rapporto della Commissione Europea dell’Automobile (CEA) mostra che il 96% delle persone pensa di indossare le scarpe giuste al volante durante la stagione estiva.

    Tuttavia, il 25% ammette di guidare in costume da bagno e infradito.

    Le conclusioni della CEA si riferiscono all’articolo 17.1 e sono le stesse della DGT: “I conducenti devono essere sempre in grado di controllare i loro veicoli”.

    Quest’estate, quindi, le autorità hanno già avvertito: il comfort al volante non può essere in contrasto con la sicurezza pubblica.

    È meglio pensare al tipo di abbigliamento che si indossa prima di mettere il piede sull’acceleratore.

    Altrimenti, potreste dover mettere mano al portafoglio per pagare la multa corrispondente.

    Ugo Marchiotto

     

    Articoli correlati