More

    Nuove regole per il livello 4 di allerta

    Questa mattina la pubblicazione del BOC numero 2021/152/3598 ha confermato la decisione del consiglio direttivo per le modifiche delle restrizioni al livello di allerta 4 che Tenerife entra oggi.

    Molte delle misure riguardanti negozi e uffici sono le stesse, tuttavia, l’introduzione della prova di vaccinazione, test PCR o recupero da malattia è l’aggiunta principale per l’accesso a determinati locali.

    • Presentazione di un certificato Covid per l’accesso agli interni di bar, ristoranti, caffè, cinema, teatri, impianti sportivi, stadi, arene e locali culturali. Si deve dimostrare la vaccinazione completa, un test PCR nelle ultime 72 ore, o che si è guariti negli ultimi sei mesi. I residenti dell’UE possono usare il certificato digitale Covid, e i turisti del Regno Unito possono presentare, per esempio, il certificato/app del NHS.

    I minori di 18 anni non hanno bisogno di presentare nulla, ma la loro presenza conta per il totale consentito.

    Non è necessario nei negozi, per esempio, perché ci si sposta invece di stare in un posto per un lungo periodo di tempo, e la maggior parte, specialmente i supermercati, sono classificati come un servizio essenziale con limitazioni di capacità.

    – I locali per l’ospitalità, cioè bar, ristoranti e caffè, devono essere chiusi entro mezzanotte (non le 18 come in precedenza nel Livello 4) e possono usare il 75% delle terrazze e il 50% degli interni.

    – I clienti sulle terrazze all’aperto non devono mostrare il certificato e possono essere in un massimo di 4 persone per tavolo, più se sono coabitanti, ad esempio due genitori e tre bambini, purché ci sia sufficiente ventilazione e la terrazza non sia chiusa da pareti o tende a scomparsa. I clienti possono passare attraverso gli interni per accedere ai servizi igienici, ma è necessario indossare una mascherina.


    – Tutti i clienti dai 18 anni in su che utilizzano gli interni devono mostrare un certificato Covid (solo il 10% deve mostrarlo nel livello 3), e possono stare in massimo di 4 persone per tavolo, più se sono coabitanti, ad esempio due genitori e tre/quattro figli.

    Due persone sono ammesse insieme al bar in aree sezionate visibili.

    – Un archivio di dettagli del cliente deve essere mantenuto per il Ministero della Salute in caso di un focolaio per assistere gli inseguitori (business può essere multato per non farlo).

    – Nessun tipo di pasto a buffet self-service è permesso all’interno, ma è permesso all’esterno.

    – Tutti gli altri protocolli sanitari si applicano ancora e devono essere coordinati dallo stabilimento, compresi i disinfettanti per le mani, la corretta spaziatura dei tavoli, le maschere di livello 4 devono essere indossate da tutto il personale e dai clienti quando sono seduti e solo tirate giù per mangiare o bere, non fumare nei locali, ecc. Qualsiasi attività che incoraggi l’interazione, compresi canti, balli, karaoke o altre attività simili sono proibite, come nel Livello 3.

    – Ulteriori sanzioni e multe sono state implementate per i locali che non rispettano le regole, in particolare per i recidivi.

    – Nei bar e ristoranti degli hotel le regole sono leggermente diverse per i buffet e la presentazione dei certificati, poiché i dettagli sono già stati registrati al momento del check-in.

    Una delle domande poste dai proprietari di bar e ristoranti riguarda la necessità o meno che il personale sia vaccinato per lavorare all’interno, il BOC si riferisce solo a “tutti gli utenti”, quindi dipende se lo si interpreta come clienti o tutti. Vi consigliamo di consultare i vostri consulenti legali per chiarire.

    – Gli eventi culturali, che includono teatri, cinema, auditorium ecc, possono utilizzare fino a un massimo del 55% della capacità in un massimo di gruppi di 4 con spaziatura mantenuta tra i membri del pubblico, e tutti i 18 anni e oltre devono presentare un certificato Covid per l’ingresso. Nessun cibo o bevanda è permesso all’interno di questi luoghi durante gli spettacoli/film/eventi.

    – Casinò, sale Bingo e sale giochi hanno le stesse restrizioni dell’ospitalità per la presentazione del certificato Covid e un massimo di 4 persone per tavolo, ma un massimo del 33% si applica agli interni.

    – Gli impianti sportivi al coperto, comprese le palestre, sono autorizzati a rimanere aperti (prima dovevano chiudere al livello 4) fino a un massimo del 33% di capacità e un certificato Covid è necessario per l’accesso. Per gli allenamenti si deve indossare sempre una mascherina, si deve mantenere una distanza di 2 metri e gli sport di combattimento fisico non sono permessi a causa di questa regola della distanza. Per le lezioni di gruppo, un massimo di 4 persone incluso un istruttore.

    – Gli spettacoli pubblici al di fuori dei luoghi con regolare licenza sono proibiti.

    • Le spiagge possono essere aperte al pubblico fino a un massimo del 50% della capacità e in gruppi di 4 persone separati da almeno 2 metri dal gruppo successivo. Le mascherine devono essere indossate quando ci si muove sulla spiaggia, ma non quando si è fermi a prendere il sole o a nuotare.
    • Le piscine pubbliche e le spa possono essere aperte fino al 33% della loro capacità, tuttavia le vasche idromassaggio al coperto sono chiuse a meno che non siano utilizzate da personale in difficoltà per i trattamenti necessari. Sono ammesse al massimo due persone insieme.
    • I campi estivi per bambini durante le vacanze scolastiche sono autorizzati a continuare ma ad un massimo del 33% di capacità o 20 bambini in gruppi di 4.
    • I matrimoni sono gli stessi degli altri livelli. La cerimonia e il pasto devono rispettare la capacità massima del luogo in cui si svolge, con la giusta distanza, e solo la coppia sposata può avere il primo ballo, altri balli sono proibiti.
    • La capacità dei trasporti pubblici è ridotta al 33%.

    Articoli correlati