La DGT multa anche per aver un’auto sporca o per averla pulita sulla strada pubblica (anche sulla piazzola davanti a casa).

Le sanzioni che la Dirección General de Tráfico (DGT) può infliggervi non sono solo le più comuni: il superamento del limite di velocità o l’uso del cellulare durante la guida, ad esempio.

Questa settimana abbiamo scoperto che mangiare al volante o guardarsi allo specchio può essere motivo di multa perché distrae dalla guida.

Tuttavia, queste non sono le uniche sanzioni insolite che esistono.

Inoltre, guidare un’auto sporca o pulirla per strada può costare molto se si viene sorpresi a infrangere le regole.

Perché, come lo interpreta il traffico, un veicolo eccessivamente sporco può essere un problema di traffico.


Il motivo: il conducente che si trova all’interno di un’auto con molto fango, foglie – o sporcizia, vedi calima – perde la visibilità di ciò che accade sulla strada e può causare un incidente in cui può perdere la vita.

Lui, gli altri occupanti del veicolo e il resto degli utenti della strada.

Per questo motivo, non mantenere la macchina pulita può essere punito dalla DGT con una multa che va da 80 a 200 euro.

Infatti, se il tergicristallo del vostro parabrezza o il sistema responsabile di mantenere puliti i vetri della vostra auto – in modo che il guidatore abbia una visibilità perfetta – non funziona o è carente, il traffico può anche multarvi di 80 euro per questa circostanza.

Addirittura in questo caso, la legge permette agli agenti del traffico di immobilizzare il veicolo.

L’articolo 84 della legge sulla sicurezza stradale stabilisce che se l’auto presenta “carenze che costituiscono un rischio particolarmente grave per la sicurezza stradale”, l’auto può essere immobilizzata.

Ma se c’è un altro dettaglio che i conducenti in Spagna devono curare in modo particolare, è la condizione ottimale delle targhe della loro auto.

Devono essere perfettamente pulite, in modo che sia i numeri che le lettere possano essere riconosciuti dagli agenti del traffico e dai dispositivi e apparecchi utilizzati dal DGT per controllare il traffico.

Il mancato rispetto di questo precetto è anche motivo di ammenda.

Infatti, se si scopre che il numero di targa è stato deliberatamente adulterato, la sanzione può arrivare fino a 6.000 euro e la detrazione di sei punti dalla patente di guida del proprietario del veicolo.

Ricordatevi quindi di tenere sempre pulito e leggibile il numero di targa della vostra auto o moto.

Inoltre, i conducenti non possono lavare la loro auto da nessuna parte.

È meglio farlo in aree che sono state allestite come stazioni di servizio o luoghi specifici per l’autolavaggio, o in aree private, come un giardino o il proprio garage.

L’inosservanza di tale obbligo e la pulizia dell’auto negli spazi pubblici è anch’essa motivo di sanzione, come stabilito dall’articolo 4.2 del Regolamento generale di circolazione.

Nonostante questo, non c’è una penalità fissa per il lavaggio dell’auto sulla strada pubblica.

Questo può variare a seconda della città in cui si trova, in quanto è di competenza comunale.

In ogni caso, la multa può variare da 30 a 3.000 euro a seconda del comune.

Concludendo, la DGT può sanzionarvi con 80 euro fino a 200 euro per avere un’auto sporca; con fino a 6.000 euro se avete una targa sporca, e con fino a 3.000 euro se decidete di pulire il vostro veicolo sulla pubblica via.

Tutto questo perché un’auto pulita permette la migliore visibilità del guidatore e quindi riduce il rischio di avere un incidente stradale.

Franco Leonardi