More

    La DGT prevede di far pagare il parcheggio in città di più le auto grandi

    Mentre il mercato delle auto SUV in Spagna cresce senza paragoni mese per mese e anno per anno, la DGT sta studiando una misura che potrebbe riguardarli.

    A loro e a tutti i veicoli di grandi dimensioni perché il Tráfico intende che, dalla fine del 2021, le auto più grandi pagheranno di più quando si tratta di parcheggio.

    Cioè, le auto di grandi dimensioni saranno soggette a tariffe più elevate nelle aree del Servizio di Parcheggio Regolamentato (SER) delle città della Spagna.

    Questa misura, ancora in fase di studio con i consigli comunali, è stata rivelata da Susana Gomez, vice direttore dei veicoli della DGT, in un’intervista con EY Mobility Center.

    In esso, l’alto dirigente del traffico ha detto che “le città ci chiedono di introdurre nel registro dei veicoli le dimensioni dei veicoli per misurare, ad esempio, il prezzo del parchimetro per l’occupazione dello spazio pubblico”.

    Di conseguenza, secondo Gómez, “alla fine dell’anno ci aspettiamo di avere nel registro dei veicoli la lunghezza, l’altezza e la larghezza perché c’è un problema di occupazione dello spazio urbano e quindi loro (i consigli comunali) hanno bisogno di regolare questo nuovo parametro”.


    In altre parole, la misura mira ad applicare un nuovo criterio nelle tariffe di parcheggio nelle zone SER che sarebbe qualcosa come “più si occupa quando si parcheggia, più si paga”.

    E i principali interessati da questa misura saranno le auto SUV come la Nissan Qashqai, Seat Arona, Peugeot 2008, Peugeot 3008 o Renault Capture.

    Tutti loro fanno parte del quintetto di auto SUV più venduti in Spagna durante l’anno 2020 e tutti loro pagheranno più, prevedibilmente, il biglietto per parcheggiare nelle zone verdi o blu delle città.

    La misura interesserebbe anche i minivan, i SUV o le auto pick up, dato che hanno tutti dimensioni maggiori di una city o utility car, che possono essere i grandi beneficiari.

    Questa nuova misura che mira a promuovere la DGT, insieme ad alcuni comuni, completerà le sanzioni subite dalle auto più inquinanti quando si parcheggia in città.

    Ed è che, come sapete, un’auto con l’etichetta ambientale della DGT tipo B paga sempre più il parcheggio di uno con etichetta tipo C o un elettrico, che ha il parcheggio gratuito nelle zone SER.

    La domanda sorge quando un’auto SUV – che ha già più del 40% della quota di mercato in Spagna – è elettrica: paga di più per le dimensioni?

    Non paga per essere elettrica?

    Sorgono domande contraddittorie.

    Al momento non è chiaro.

    Ad esempio, non si sa se la nuova Audi e-tron Sportback, con quasi cinque metri di lunghezza per due metri di larghezza e peso di 2,5 tonnellate dovrà pagare il parcheggio nelle zone SER.

    Da un lato è enorme, ma dall’altro è 100% elettrica.

    Cioè, dato che la misura è ancora in fase di studio, ci sono ancora diversi dettagli da chiudere, ma quello che sembra chiaro è che entro la fine del 2021 le auto grandi pagheranno di più per il parcheggio rispetto alle auto piccole.

    Inoltre, resta da vedere quali città applicheranno questo nuovo criterio di dimensioni per rendere le tariffe di parcheggio più costose a seconda delle dimensioni delle auto.

    Ma, per il momento, la DGT ha già iniziato a condividere con i diversi consorzi i dati tecnici dei veicoli registrati relativi alle dimensioni e al peso.

    Ugo Marchiotto

     

    Articoli correlati