Anche se non sembra, è assolutamente vietato guidare nella corsia di mezzo o di sinistra di un’autostrada o di una superstrada, purché la corsia di destra sia libera e non si intenda sorpassare.

Sicuramente non è la prima volta che lo vedete, né l’ultima, ma, nel caso non lo sapeste, farlo è vietato dal Regolamento generale di circolazione e comporta una sanzione di 200 euro.

Questo è quanto la Direzione Generale del Traffico (DGT) ci ha ricordato sul suo account Twitter con un video che mostra i rischi che questa disattenzione al volante può comportare.

Secondo i dati di traffico, la percentuale di utilizzo della corsia di destra sulle strade a scorrimento veloce è del 60% quando sono a doppia corsia.

Molti piloti soffrono della “Sindrome della corsia di sinistra”, una pratica che spesso porta a stop-and-go, frenate e incidenti.

Di regola, si dovrebbe sempre guidare a destra.


Non farlo ostacola il traffico e mette a rischio la sicurezza degli altri utenti della strada: se una persona guida sulla destra, per poterla sorpassare correttamente, deve attraversare tutte le corsie fino a raggiungere quella alla sua sinistra, e ripetere l’azione fino a tornare sulla destra.

Questa azione può essere pericolosa e, in molti casi, porta la persona che guida correttamente a sorpassarlo direttamente nella corsia di destra.

Secondo l’articolo 82 del Regolamento generale di circolazione stradale, questo è vietato e comporta una multa di 200 euro e la perdita di 4 punti sulla patente di guida.

Tuttavia, queste norme possono variare a seconda della situazione.

Anche se è vero che generalmente il sorpasso deve essere effettuato sul lato sinistro del veicolo da sorpassare, ci sono alcune situazioni in cui è possibile sorpassare sulla destra.

L’esempio più chiaro, che sono sicuro tutti abbiamo sperimentato in qualche momento, è quando ci troviamo in un ingorgo stradale e in certi momenti i veicoli in una corsia si muovono più velocemente di quelli nell’altra.

In questo caso non sarebbe punibile in quanto dipende interamente dalla densità del traffico e dalla velocità di circolazione.

Il Regolamento stabilisce inoltre che “su qualsiasi tratto di strada in cui vi siano corsie di accelerazione o di decelerazione o corsie o tratti di strada destinati esclusivamente al traffico di determinati veicoli, il fatto che i veicoli si muovano più velocemente su tali corsie rispetto alle normali corsie di circolazione, o viceversa, non è considerato sorpasso”.

Oltre a queste due situazioni particolari, qualsiasi sorpasso a destra è penalizzato.

Anche se la guida su autostrade e superstrade è molto più veloce, più confortevole e più sicura, a volte queste stesse condizioni ci fanno abbassare la guardia, e questo non dovrebbe mai essere fatto.

Alberto Moroni