I lavori di rinforzo della diga iniziati da qualche giorno con l’installazione di 12-15 blocchi di cemento al giorno, prodotti nella zona industriale di Granadilla; i lavori si prevede che dureranno 10 mesi.

Più di mille blocchi di cemento da 30 tonnellate verranno posizionati nel porto di Los Cristianos per rinforzare il frangiflutti e proteggere l’impianto del porto da future tempeste.

L’opera, assegnata alla società Satocan SA per 2.296.303 euro, non inciderà sull’attività portuale, in quanto sarà svolta di notte, in particolare tra le otto di sera e le sei del mattino.

In questo modo, si eviterà di interferire con i movimenti dei passeggeri e dei veicoli delle compagnie di navigazione Naviera Armas e Fred.Olsen, le cui navi attraccano al frangiflutti.

Il lavoro, che durerà 10 mesi, sarà eseguito da una gru per carichi pesanti, già installata sulla banchina, e per il posizionamento dei blocchi sarà disponibile una telecamera subacquea ad alta risoluzione o un ecoscandaglio per fornire immagini in tempo reale per garantire che i blocchi siano correttamente fissati l’uno all’altro.

L’opera interesserà una sezione del molo lunga 155 metri e comprenderà il trasferimento dei cubi di cemento esistenti che sono stati spostati dalle onde.


L’attuale struttura dei 1.048 blocchi che verranno collocati, di 2,32 x 2,32 metri ciascuno, è in costruzione su un lotto nella zona industriale di Granadilla.

Attualmente ne sono già state prodotte 660, come riportato dall’Autorità Portuale, che prevede di collocarne tra le 12 e le 15 al giorno.

Questo lavoro migliorerà in modo significativo la sicurezza della banchina sud, da cui partono tutte le navi/traghetto con le isole occidentali.

Va ricordato che la banchina era già stata riparata dopo i danni causati dalle onde nel febbraio 2010, che hanno rimosso i blocchi, lasciando visibile il frangiflutti e interessando la zona di attracco delle navi, proprio alla fine della banchina, e il cosiddetto mantello protettivo, con il conseguente rischio che le onde potessero minare, nel tempo, le fondamenta della banchina portuale.

Attualmente il porto di Los Cristianos, costruito nel 1974, è uno dei principali porti spagnoli in termini di traffico passeggeri, con una media di quasi due milioni di persone all’anno.

Il 90% delle persone che si imbarcano o sbarcano provengono dalle linee regolari delle compagnie di navigazione Fred Olsen e Naviera Armas.

Franco Leonardi