Il Consiglio comunale continua a chiedere la responsabilità sociale affinché le spiagge e le zone di balneazione non diventino un focolaio di infezione

Il consiglio comunale di Adeje attraverso l’area del Turismo, presieduto da Adolfo Alonso Ferrera ha comunicato che il 90% delle spiagge adejeras sarà aperto per il fine settimana. 

Troya I, II, Torviscas, Fañabé, Duque Sur e Norte, La Enramada, Varadero, Puertito, Pinque e Ajabo, sono le spiagge che vengono riaperte e, per quanto riguarda le zone di balneazione, sono di nuovo operative: El Cabezo, Muelle, Puntilla de La Caleta, Salina e El Marqués.

Le spiagge di Bobo, La Pinta e Galgas rimarranno chiuse. Il Comune continua a invocare la responsabilità sociale affinché le spiagge e le zone di balneazione non diventino un centro di contagio.

Le condizioni per l’apertura delle spiagge e delle zone di balneazione sono state messe a punto in termini di pulizia, disinfezione e manutenzione. Oltre all’attuazione delle misure anticovid ordinate dal Ministero e dal governo delle Isole Canarie per evitare il più possibile il contagio.

Inoltre, il laboratorio comunale delle acque ha effettuato il campionamento e l’analisi di tutte le spiagge e le zone di balneazione della costa di Adeje con risultati “adatti alla balneazione”.


Il consigliere responsabile dell’area ha sottolineato che “ci appelliamo alla responsabilità individuale e alla prudenza dei nostri vicini”. Ricordiamoci che dobbiamo mantenere le distanze di sicurezza e rispettare le misure e le raccomandazioni dell’uso della costa che vengono dettate, man mano che si sviluppano le diverse fasi dello scalo”.

Per quanto riguarda la sicurezza, dobbiamo ricordare che il servizio di salvataggio e il servizio di bagnini saranno forniti su quelle spiagge che hanno questo servizio e hanno un orario di 10-18 ore.

Al di fuori di questi orari, gli utenti sono sotto la propria responsabilità.

Si ricorda ai bagnanti e agli utenti che devono utilizzare la spiaggia e la zona di balneazione in modo responsabile dal punto di vista ambientale e sanitario.

A tal fine, il Municipio di Adeje ha allestito dei cartelli in varie lingue contenenti le regole d’uso, nonché un sistema di comunicazione al pubblico che fornisce informazioni sulle misure COVID-19.

Il Municipio ricorda al pubblico che è vietato fumare su tutte le spiagge e le zone di balneazione, che non sono ammessi animali domestici, che non si possono usare le docce e i pediluvi, né si possono portare frigoriferi (è consentito uno spuntino).

Non sono ammessi palloni e tappetini in questa fase ed è obbligatorio l’uso di un asciugamano.

Si raccomanda di non rimanere in spiaggia per più di due o tre ore, in modo che non ci sia affollamento e che tutte le persone interessate possano andare senza rischi. Si ricorderà che la distanza sociale tra le persone o i nuclei familiari è lo strumento principale per evitare il contagio.

dalla Redazione