Il melanoma ha caratteristiche uniche che sono d’aiuto nella diagnosi. 

Queste possono essere identificate nell’acronimo ABCDE (Asimmetria, Bordi, Colore, Dimensione, Evoluzione), comunemente utilizzato come criterio guida per la diagnosi del melanoma in stadio iniziale.

I nei che presentano queste caratteristiche dovrebbero essere esaminati da uno specialista.
A (Asimmetria): una metà del neo è diversa dall’altra.

B (Bordi irregolari): i bordi del neo non sono definiti e possono essere discontinui, frastagliati, indistinti o irregolari. C (Colore variabile): il colore è variabile e possono essere presenti sfumature di nero, rosso marrone, grigio o blu.

D (Dimensione): c’è un cambiamento nella dimensione, che di solito aumenta. I melanomi hanno solitamente un diametro maggiore di 6 mm.

E (Evoluzione): il melanoma cambia in forma, dimensione o spessore.


(NoveColonneATG)