L’Area di Sicurezza del Comune di Arona ha lanciato questa settimana il Nucleo Aereo della Polizia Locale con l’acquisizione di un drone, che sarà guidato da tre agenti comunali che hanno il corrispondente titolo di piloti professionisti RPAS.

Questo nuovo strumento di lavoro rafforza il servizio che questo organismo di sicurezza fornisce ai cittadini e pone Arona come primo comune del sud di Tenerife ad avere questa tecnologia.

Inoltre, questa unità aerea è coordinata con ENAIRE per effettuare operazioni in qualsiasi punto geografico dell’isola.

L’unità aerea svolgerà compiti di polizia come la ricerca e il salvataggio di persone, la sorveglianza in occasione di grandi eventi come concerti, dimostrazioni o eventi sportivi, la valutazione dei rischi e la sorveglianza in ambito urbano, tra gli altri.

Allo stesso modo, si unirà ai dispositivi di controllo della mobilità dei cittadini dopo il decreto dello stato di allarme per la pandemia COVID-19 per garantire le misure di confinamento, lavoro che è stato svolto da tutte le forze e i corpi di sicurezza dello Stato dalla sua entrata in vigore lo scorso 14 marzo.

Il comune di Arona, con più di 100.000 abitanti, ha una superficie di 81,79 chilometri quadrati, con zone di gole e coste di difficile accesso, rendendo questo strumento un grande progresso per le attività di polizia e di ricerca e salvataggio.


Il sindaco di Arona, José Julián Mena, apprezza la creazione del Nucleo Aereo della Polizia Locale come parte dell'”impegno del Consiglio Comunale per garantire la sicurezza dei suoi cittadini”.

Arona è anche all’avanguardia della tecnologia, essendo il primo comune del sud di Tenerife ad acquistare un drone e a creare un’unità specifica per questa nuova risorsa, che garantirà una risposta immediata in circostanze avverse come la ricerca e il salvataggio di persone”. 

Da parte sua, l’assessore alla sicurezza, Francisco Marichal, sottolinea l’importanza di fornire questo nuovo servizio per la protezione dei residenti di Arona.

“Tutto ciò che viene aggiunto è vantaggioso per la popolazione e per la sicurezza del comune”, dice.

Specifiche

Il drone acquisito è un modello Yuneec H-520 e dispone di due telecamere: una normale e una termica, quest’ultima molto utile per la ricerca delle persone scomparse.

Ha la capacità di fare il mapping 3D, così come video e foto ad alta risoluzione.

Il drone ha un sistema di sei rotori, o eliche, e diversi sensori che gli permettono una grande stabilità di volo, anche in presenza di venti e turbolenze.

Può volare fino a un chilometro di altitudine e il suo perimetro operativo è di 1,5 km.

A basso consumo e silenzioso, l’H-520 con una batteria ha un tempo di volo fino a 24 minuti.