Uno studio di un’università tedesca colloca il comune al terzo posto a Tenerife per sfratti e indica l’aumento dei prezzi degli affitti come causa della perdita dell’alloggio.

Arona è il comune di Tenerife che ha registrato il maggior numero di pignoramenti (sia vendita che asta di immobili) per il mancato pagamento del mutuo.

Inoltre, si colloca al terzo posto per numero di sfratti avvenuti dopo la crisi.

Lo conferma uno studio dell’Istituto di Geografia dell’Università di Lipsia (Germania) sulla realtà degli sfratti ad Arona.

I ricercatori che hanno condotto lo studio, hanno rilevato che l’aumento del prezzo di affitto è stato il fattore determinante per la perdita di abitazioni nel 2018.

Uno di loro richiama l’attenzione sul fatto che la dinamica immobiliare nel comune agisce a scapito della classe lavoratrice, rafforzando le vulnerabilità socio-economiche.


Il lavoro svolto dall’Istituto di Geografia dell’Università di Lipsia permette anche di concludere che i villaggi di El Fraile, Guargacho e Las Galletas sono i luoghi dove avvengono il maggior numero di sfratti al punto che superano la media comunale.

Un’altra delle conclusioni raggiunte dallo studio è che la classe lavoratrice di Arona soffre di vulnerabilità e precarietà socioeconomiche che aumentano il rischio di sfratto e, a loro volta, sono esasperate da tale procedura.

Lo studio conclude che l’attuazione esaustiva di nuove politiche abitative che agiscano in modo efficiente nel mercato degli affitti sarebbe necessaria per garantire ed espandere la funzione sociale degli alloggi.

Il documento, che suscita  dibattiti nei vari social network, è esplicito quando si tratta di evidenziare l’aumento del prezzo degli affitti come causa principale della perdita di abitazioni nell’area territoriale di Arona, al punto che c’è una crescita nella domanda di case popolari.

Arona ha 375 unità abitative sociali concentrate nella Virgen del Carmen (Guargacho), con 70; San Martín de Porres e Santa Rita (Cabo Blanco), con 104 e 100 unità, rispettivamente, e i quartieri Hermano Pedro e Mazapé (Vento), con 101.

Durante l’ultimo mandato, l’amministrazione comunale presieduta da José Julián Mena ha mostrato la ferma volontà di affrontare la situazione degli alloggi sovvenzionati e dell’edilizia pubblica nei vari  quartieri.

Su questa linea, e dopo aver superato il primo livello della procedura, lo stesso ente locale sta per aggiudicare la redazione del progetto e la gestione del progetto per la prima riabilitazione e riqualificazione del complesso  abitativo della Virgen del Carmen, a Guargacho.

Alberto Moroni