Un portale di affitto vacanze valuta la velocità e il prezzo del servizio della capitale.

Uno studio condotto da un noto portale di affitti turistici si è concluso con una Top 10 delle città spagnole con le migliori reti di trasporto pubblico, una classifica in cui Santa Cruz de Tenerife appare seconda solo dopo Cadice.

Il motore di ricerca di Holidu, dopo aver studiato quasi 5.000 viaggi in 55 città spagnole, ha evidenziato la velocità della rete di trasporto della capitale insulare.

Infatti, il criterio del portale per effettuare questa ricerca non è solo la velocità, ma anche la sua efficienza e il suo prezzo.

Il costo del viaggio a Santa Cruz de Tenerife (1,35 euro) è posizionato leggermente al di sotto della media nazionale di 1,40 €.

In questo senso, il trasporto della capitale di Tenerife ha mostrato, per i 167 itinerari analizzati, una durata media per chilometro di sette minuti e 41 secondi.


Il dato non è sorprendente, dal momento che secondo il database di Openstreetmap, questa è la città campione con il più alto rapporto di chilometri di trasporto pubblico per abitante (7,35 km).

Nonostante la sua ottima valutazione, secondo il rapporto, la rete di Tenerife ha un aspetto da migliorare, in quanto è anche la seconda città nella Top 10 con la più alta percentuale di distanza a piedi (25,02%).

Alla fine, è stato attribuito alla rete di trasporto pubblico della capitale un punteggio pari a 9,43 su 10.

Dopo Cadice e Santa Cruz de Tenerife, la classifica si completa con Madrid, Barcellona, Pamplona, Granada, Malaga, Salamanca, Alicante e Cordoba.

Per valutare la qualità della rete di trasporto pubblico in ogni città, Holidu ha analizzato l’efficienza di un totale di 4.957 viaggi, una media di 84 viaggi di trasporto pubblico per popolazione.

In primo luogo, è stata disegnata una serie di anelli concentrici intorno al centro di ogni città con un raggio crescente (1.500 metri, 2.300 metri, 3.100 metri e 3.900 metri).

Successivamente, è stato impostato un numero di punti, proporzionale al diametro di ogni anello, ed è stata estratta la durata del percorso da ogni anello al centro, insieme alla percentuale di camminata che comporta.

I dati per ogni città sono stati aggregati calcolando la velocità mediana e la percentuale mediana di distanza a piedi per città.

In seguito, i dati relativi alla durata e alla distanza a piedi sono stati normalizzati e ad ogni città è stato assegnato un punteggio più alto quanto più veloce è il trasporto pubblico e meno utenti devono camminare per raggiungere il centro.

Un valore del 70% è stato attribuito alla velocità e del 30% alla percentuale a piedi.

Le informazioni per via telematica sono state ottenute dalle API di Google Directions.

Solo le linee di trasporto pubblico che hanno dato un risultato valido sono state incluse nei calcoli.

Sono stati presi in considerazione solo gli itinerari all’interno di ciascuna città, esclusi quelli relativi alle popolazioni adiacenti.

È stato stabilito un minimo di 15 itinerari per città per considerare il punteggio rappresentativo.

L’orario e la data di partenza di tutte le tratte analizzate, è stato il 7 ottobre 2019 alle ore 8:30 per testare la rete di trasporto pubblico nell’ora di punta.

Per lo studio sono state prese in considerazione le 55 città più popolate della Spagna.

I dati sul prezzo del biglietto per viaggio sono stati presi da Numbeo.com.

Claudia Di Tomassi