Scopri i metodi per poterti regalare un tuffo in pace durante la prossima vacanza.

Con l’arrivo del caldo e, soprattutto, delle vacanze estive, la spiaggia è una delle migliori opzioni per trascorrere una giornata in famiglia, con gli amici o da soli.

Godersi un buon libro, una piacevole passeggiata lungo la riva o un bagno rinfrescante sono tutte attività che rendono la spiaggia uno dei luoghi più attraenti in estate.

Tuttavia queste attività perdono parte del loro fascino quando devono essere svolte tenendo fisso lo sguardo sui nostri beni per non lasciarli in balia di malintenzionati.

Quante volte abbiamo dovuto fare a turno con gli amici per fare il bagno, per paura che qualcuno possa rubarci il cellulare o qualsiasi altro oggetto di valore?


I furti in spiaggia sono aumentati notevolmente negli ultimi tempi, e per coloro che non sono disposti a lasciare il telefono a casa questo è un problema importante.

C’è sempre la possibilità di portare con sé oggetti di scarso valore, come un vecchio telefono cellulare, occhiali da sole da un euro o quella terribile camicia a palme che da anni raccoglie polvere nell’armadio.

I furti poi non avvengono allo stesso modo su tutte le spiagge, quindi scegliere con saggezza dove passiamo la giornata può farci risparmiare più di un dispiacere.

In ogni caso, per chi vuole adottare ulteriori misure precauzionali, ecco una serie di trucchi che possono aiutare a prevenire un possibile furto in spiaggia.

Il primo trucco che proponiamo è il più semplice.

Se non riesci a fare il bagno in pace perché non ti fidi a lasciare le tue cose sull’asciugamano, portale con te.

La tenuta stagna di alcune borse vendute, ad esempio nei bazar cinesi, ci permettono di avere il cellulare e altri oggetti in acqua con noi senza che vengano danneggiati.

Il secondo metodo è il trucco della buca, che se eseguito in modo discreto, può farci risparmiare più di un mal di testa.

Consiste nel mettere i nostri oggetti di valore in una borsa o in una pochette, e seppellirli sotto l’asciugamano quando ci allontaniamo.

L’aspetto negativo è che si tratta di una manovra abbastanza visibile, per cui è difficile dissimularla.

Un altro classico, un trucco che la Guardia Civil ha condiviso in più di un’occasione, è quello di camuffare i nostri effetti personali all’interno di un finto vasetto di crema, nascondendoli a possibili ladri.

Un’altra ingegnosa invenzione, nota come “Secur Beach”, emula una cassaforte che possiamo installare in pochi minuti.

Il suo sistema permette di fissarla interrandone una parte, rendendo estremamente difficile muoverla senza la chiave che apre la serratura.

Un classico tra i classici, è la collaborazione tra sconosciuti che ha sempre dato buoni risultati.

Basterà chiedere alla persona accanto a voi di controllare se qualcuno si avvicina alle vostre cose con cattive intenzioni, sapendo che restituirete il favore quando lui o lei vorrà fare il bagno.

Daniele Dal Maso