Il progetto Clustering promuove la crescita intelligente di servizi e mercati specializzati nelle regioni insulari della Macaronesia.

Il programma favorisce l’aggregazione e la cooperazione tra le imprese coinvolte, nelle aree strategiche come la nautica da diporto alle Canarie, l’agroindustria nella coltivazione di ananas alle Azzorre e il turismo a Madeira.

Il progetto Clustering nasce nel 2017 ed è promosso dal Dipartimento dell’Economia Industria e commercio del Governo delle Canarie e dall’Istituto Tecnologico delle Canarie (ITC) con l’obiettivo di creare una collaborazione tra le tre zone geografiche e per dare impulso ai cluster della Macaronesia, ovvero a raggruppamenti di imprese innovatrici nei settori strategici o emergenti con alto potenziale di crescita.

Tra le attività intraprese nell’ambito di questo progetto è notevole l’iniziativa per identificare i cluster naturali in ciascun arcipelago e dar loro impulso attraverso interventi pubblici e privati.

Sono state individuate cinque aree come oggetto di studio.

Alle Canarie sono stati identificati tre clusters naturali che corrispondono al settore della nautica sportiva, ambito gestito dal Cluster Maritimo de Canarias, quello degli edifici intelligenti, gestito dal Cluster de Construccion Sostenibile e quello del turismo gestito dal Cluster Innova Gran Canaria attraverso la Camera di Commercio di Gran Canaria.


Le Azzorre lavoreranno nel settore dell’agroindustria dell’ananas tropicale e Madeira nel settore del turismo.

Il consorzio Clustering prepara strategie di sviluppo per lo sviluppo di ogni singolo settore.

Nel caso delle Canarie l’ambito marino-marittimo è uno dei settori prioritari di specializzazione.

Durante la terza riunione di coordinamento del progetto, il Cluster Maritimo de Canarias ha presentato un’analisi delle sfide e delle opportunità che la nautica può cogliere in questa regione e le azioni per promuovere la crescita economica e la creazione di lavoro qualificato in questo settore.

La partecipazione al tavolo di lavoro delle autorità portuali, del Governo regionale, di municipi, università, centri tecnologici, club nautici e federazioni sportive risponde alla volontà di rafforzare e dinamizzare la nautica sportiva.

Tra i servizi di appoggio nell’ambito dell’iniziativa Clustering vi è un programma di formazione specializzata diretta a gestori e promotori di cluster.

Ciò ha permesso a un nutrito gruppo di agenti di apprendere le competenze e gli strumenti necessari per ottimizzare la gestione e ottener l’accredito alla Fundacion Europea para la Excelencia de los Clusteres (EFCE).

Il progetto Clustering è cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma europeo Iterreg MAC 2014-2020 di cooperazione tra gli arcipelaghi di Madeira, Azzorre e Canarie.

L’obiettivo prioritario è rafforzare la figura del cluster (inteso come gruppo di imprese relazionate tra di loro e attive in uno stesso ambito con carattere innovativo) come elemento chiave del tessuto imprenditoriale.

Si cerca inoltre di migliorare la posizione sul piano internazionale e delle innovazioni per rendere più competitive le imprese che ne fanno parte.

Claudia Di Tomassi