Tenerife nel corso del 2018 ha ospitato esattamente 675.000 turisti nei suoi hotel a 5 stelle, vale a dire il 7% in più del 2017; la spesa totale media dei visitatori alloggiati in queste strutture è stata pari a circa 211 euro a persona al giorno, ovvero il 71% in più rispetto a quella dell’anno precedente.

Il presidente del Cabildo Carlos Alonso ha sottolineato che le entrate totali stimate relative alla presenza di coloro che hanno soggiornato nei 5 stelle, ammonterebbero a 742 milioni di euro, cifra che posiziona questo particolare segmento tra quelli ad elevata redditività, considerando che per ora rappresenta solo il 12% sul totale dei turisti.

Alonso ha aggiunto che l’offerta degli hotel a 5 stelle è destinata ad ampliarsi nei prossimi anni con l’apertura di nuove strutture ricettive di livello e che questa fascia di mercato non solo genera più reddito, ma anche più posti di lavoro, con un rapporto di 35 occupati ogni 100 rispetto ai 20 nei 4 stelle o ai 10 per le case vacanza; le sistemazioni a 5 stelle hanno aumentato l’occupazione di quasi l’11% nel 2018, ben al di sopra della crescita media del settore che è stata del 4,2%.

La capacità di generare maggior reddito si esprime invece in un +56% rispetto alla media degli hotel sull’isola.

Il turista cosiddetto a 5 stelle, ha un’età media di 48 anni, un livello di reddito familiare medio pari a 67mila euro all’anno, (+32% di quello del turista medio), il suo grado di soddisfazione complessiva circa le vacanze trascorse a Tenerife è di 9 punti su 10 e anche la percentuale di coloro che ripetono l’esperienza, pari al 64%, è superiore alla media.

Generalmente è un turista che si distingue anche per l’interesse verso molteplici attività (forse perché ha la possibilità di accedervi ndr), come il golf, i trattamenti di benessere nelle SPA, l’osservazione delle stelle, le escursioni in mountain bike, surf, windsurf, kitesurf e parapendio.


Alberto Bernabé, vice presidente e ministro del Turismo, ha precisato che la promozione dell’isola come destinazione di lusso continuerà a essere una delle priorità delle strategie turistiche di Tenerife, come si evince dalla creazione del marchio Tenerife Select e dalle azioni di sponsorizzazione di grandi eventi, di campagne pubblicitarie on line e presso gli operatori del settore.

Franco Leonardi