Il Cabildo de Tenerife ha presentato la guida di benvenuto ‘Hola!’, uno strumento progettato per facilitare l’accoglienza delle persone che si trasferiscono a Tenerife.

La guida fornirà informazioni su questioni amministrative, sanitarie, educative, occupazionali e culturali dell’isola, così come questioni legate alla mobilità, ai bisogni fondamentali delle persone e alla registrazione, ha spiegato il direttore della strategia “Insieme nella stessa direzione”, Vicente Zapata.

“Sappiamo che è uno strumento molto necessario per le persone che arrivano, e non a caso molti dei più importanti comuni del mondo hanno una guida o una risorsa di accoglienza di questa natura”, ha sottolineato Zapata.

A questo proposito, il direttore del progetto ha ricordato che Tenerife fa parte della rete spagnola di città interculturali dal 2012, “inoltre, facciamo parte del programma internazionale ‘Città interculturali’ del Consiglio d’Europa”, ha detto.

Tuttavia, “non avevamo strumenti di accoglienza adeguati” e nella sezione di benvenuto, “Tenerife ha sempre ricevuto un punteggio che non ci piaceva, così abbiamo deciso di porre rimedio a questa situazione.

Inoltre, ha sottolineato Zapata, la guida sarà anche “utile” a qualsiasi cittadino dell’isola.


“Nel mio caso, ho dovuto rivedere la guida più volte e mi sono reso conto che c’erano molte cose che, come residente dell’isola di Tenerife, non sapevo”, ha ribadito il direttore.

La guida, che è stata preparata da 17 gruppi in tre anni, è disponibile sul sito web dell’Osservatorio sull’immigrazione di Tenerife, sul sito web del Cabildo de Tenerife e sulla piattaforma “Insieme allo stesso indirizzo”.

Inoltre, sarà distribuita in formato cartaceo dalle varie organizzazioni “che hanno lavorato in collaborazione con noi”, così come dai 31 comuni dell’isola, “dove in molti casi si svolge la prima accoglienza”, ha detto Zapata.

Franco Leonardi