Buongiorno e ben trovati a tutti gli amici del giornale Leggo Tenerife e a tutti gli amici della pagina Facebook Italiani a Tenerife.

Sono il Dottor Cristiano Lollo laureato in scienze motorie ed in attività motorie preventive ed adattate.

Seguo la rubrica “Pillole di benessere” per questa rivista da circa due anni, alternando articoli inerenti la spiegazione teorica dei nostri principali meridiani energetici, ad articoli in cui propongo esercizi per l’allungamento degli stessi.

Eccoci arrivati a febbraio 2019 e dopo aver smaltito, come proposto nell’ultimo numero, gli eccessi calorici  accumulati nelle festività, con alcuni esercizi destinati al meridiano di polmone ed intestino crasso, oggi affronteremo nello specifico, ed in teoria, il meridiano di vaso governatore (Dumai). 

Considerato come il mare dei meridiani maschili (Yang) è posto in profondità ed attraversa la catena posteriore del corpo.

È il meridiano che possiede la più forte energia Yang e ad esso sono collegati tutti gli altri meridiani Yang.


Il meridiano fa da supporto alla colonna vertebrale che contiene il midollo spinale ed influenza così le condizioni nervose e mentali.

Una delle sue diramazioni fornisce energia sia al cervello che al midollo spinale, mentre l’altra diramazione va verso il fegato e l’addome.

Insieme al meridiano di vaso concettore (che invece si trova sulla catena anteriore ed è un meridiano yin) vienie anche chiamato meridiano curioso.

I meridiani curiosi hanno una circolazione più lenta ed una energia più pesante rispetto agli altri meridiani principali con i quali sono correlati (questo perché possano raccoglierne gli eccessi in caso di sovraccarico o al contrario possano emettere energia in caso di deficit).

Inoltre questo meridiano insieme al suo complementare (vaso concettore), è l’unico che non coinvolge gli arti ma solamente il tronco. 

Il muscolo collegato al vaso governatore è il grande rotondo piccolo muscolo della parte posteriore della spalla, che se non perfettamente funzionante determina una posizione delle spalle che mostra la persona come se portasse un peso.

Infatti, essendo vaso governatore legato alla colonna vertebrale se non ben attivo e funzionante può dare dolori a quest’ultima come quando per l’appunto la persona sente di dover portare dei grandi pesi.

È costituito da 28 punti, tra le sue funzioni, c’è quella di fungere da regolatore della circolazione sia del Qi (energia) che del sangue, in tutti gli altri meridiani di tipo Yang.

Un suo equilibrio inoltre, consente la rettitudine, sostiene il cervello e consente l’apertura degli orifizi, quindi dei sensi; tonifica il fegato ed i polmoni.

Calma gli spasmi, dissolve il calore umido e purifica il fuoco.

Un’alterazione del canale (nella sua diramazione che va da encefalo a midollo) potrebbe invece manifestarsi con scoliosi e dolori alla schiena o pesantezza nella testa, muco, vertigini, tremori, disordini mentali e febbre).

Mentre l’alterazione della sua diramazione che va verso fegato ed addome potrebbe essere responsabile di stitichezza, emorroidi, infertilità e coliche.

Inoltre è importante notare come il fatto che il meridiano termini a livello degli incisivi superiori, potrebbe influenzare o essere influenzato da tutto il sistema dell’occlusione e della deglutizione (chiamato sistema somatognatico).

Nel prossimo numero (marzo 2019) vi mostrerò un esercizio per allungare questo meridiano.

Nel frattempo non mi rimane altro che salutarvi augurando una buona vacanza a tutti i turisti ed una buona vita ai residenti sull’isola.

Vi ricordo inoltre che sono a disposizione per consulenze, allenamenti personalizzati e lezioni private di ginnastica posturale, correttiva, pilates, Olistic Workout® e Qi Well®.

Per tutte le informazioni potete contattarmi al numero +39 339 38 28 800 oppure scrivendo una e-mail all’indirizzo [email protected].

Una buona vita a tutti voi e ci vediamo a marzo 2019

Dott.Cristiano Lollo

Dottore in Scienze Motorie e Sportive