More

    Lifting per calle San Juan di Puerto de la Cruz

    Calle San Juan di Puerto de la Cruz sarà sottoposta ad un vero e proprio intervento di lifting che ne migliorerà la pavimentazione e ne aumenterà la possibilità di fruizione da parte della cittadinanza, con l’inserimento di nuovo arredo urbano.

    Il progetto di miglioramento è stato pubblicamente esposto nel mese di settembre su pannelli informativi situati nel convento di Santo Domingo, al fine di consentire a chiunque abbia eventuali suggerimenti al proposito, di potersi esprimere.

    Questo è quanto predisposto dal responsabile dell’urbanistica Juan Carlos Marrero che, per prudenza, ancora non si è espresso riguardo alle date di inizio lavori, così come non ha rivelato i dettagli di intervento che, in ogni caso, seguiranno le linee già adottate in analoghe situazioni come calle La Hoya e Quintana e il paseo San Telmo.

    Quindi anche in calle San Juan è probabile un aumento di zone verdi, un arredo urbano più moderno, oltre alla sostituzione dell’attuale pavimentazione, ormai in più punti decisamente degradata.

    Il colore grigio scelto per i precedenti progetti, ha però sottolineato Marrero, sarà impiegato anche per calle San Juan, rispondendo al regolamento imposto dal Gobierno de Canarias per le aree commerciali aperte e per le quali sono previsti interventi di compensazione con l’introduzione di nuove aree verdi.

    Quello di Calle San Juan non sarà il solo intervento previsto quest’anno a Puerto, ma sarà seguito da analoghe operazioni per plaza Concejil, calle Iriarte e calle Blanco, anch’esse in attesa di subire grandi cambiamenti.

    In particolare si provvederà alla ripavimentazione del tratto compreso dal palazzo di Telefónica fino a Plaza del Charco e l’ultima strada in ordine di intervento sarà calle Augustín de Betancourt, interessata al momento dal passaggio di mezzi pesanti per la costruzione del nuovo Parque San Francisco, ubicato proprio nel centro cittadino.

    La vera importanza di questi interventi di lifting urbano, al di là del ripristino d’immagine, sta nel cambio di tutte le condutture di raccolta acque piovane che attualmente sfogano in Plaza del Charco ma che presto verranno dirottate in un nuovo scarico che verrà costruito in zona Penitente.


    In questo modo il progetto, già approvato dal Dipartimento Ambiente del Gobierno de Canarias, eviterà che calle Perdomo subisca costanti allagamenti ogni qualvolta si verifica un temporale.

    di Beatrice V. Dini

    Articoli correlati