More

    L’Europa approva la proposta da record del Posei delle Canarie

    Un importo previsto di 302,2 milioni di euro.

    La Commissione europea ha approvato la proposta di modifica del Posei (Programma comunitario di sostegno alla produzione agricola delle Isole Canarie) per il 2023 presentata dal governo delle Isole Canarie a Bruxelles l’estate scorsa, che costituirà il più grande pacchetto finanziario per le campagne delle Isole Canarie nella storia di questo programma.

    Il via libera a questo documento fondamentale per il settore primario delle Canarie significa un significativo aumento del budget per le principali misure e una garanzia per la produzione agricola delle isole.

    Per i Posei aggiuntivi sono previsti 12,3 milioni all’anno in più rispetto alla cifra iniziale per il 2022, portando l’importo totale a 33,8 milioni all’anno.

    Dal 2019 al 2023, l’aiuto supplementare del Posei è stato aumentato di circa 20 milioni, secondo una nota del governo.

    Per la misura I di sostegno alla produzione orticola, l’importo passa da 53 milioni nel 2022 a 58 milioni nel 2023, con aumenti delle misure relative alle colture ortofrutticole, o ai fiori e alle piante, con un incremento di 3,5 milioni; per le patate, l’aiuto alla superficie viene migliorato da 950 euro per ettaro a 1.240; e per la produzione di vini con Dop, l’aiuto aumenta dal 2019 di quasi il 50% per ettaro.

    In relazione alla misura III di sostegno alla produzione animale, il budget aumenta di circa 7 milioni di euro, passando da 33,4 milioni di euro nel 2022 a 40,4 milioni di euro nel 2023. I principali cambiamenti includono 4 milioni in più per la produzione di latte, con un aumento tra il 50 e il 60% degli aiuti per il latte vaccino e tra i 7 e gli 8 centesimi al litro per quello caprino.

    In entrambi i casi, gli aiuti vengono aumentati per la prima volta nelle isole non capoluogo per alleviare i maggiori costi di produzione.

    C’è anche un miglioramento del 20% della carne e dell’aiuto per le colture foraggere, che passa da 350 euro per ettaro a 600 euro per incoraggiare la coltivazione di foraggio locale per l’alimentazione degli animali.


    Il Ministro dell’Agricoltura, dell’Allevamento e della Pesca del Governo delle Canarie, Alicia Vanoostende, ha sottolineato “la collaborazione e il lavoro di squadra di tutti i settori coinvolti per avere un documento di bilancio forte e con garanzie per l’attività agricola delle isole; è il Posei con il più alto record finanziario della storia”.

    In tal senso, ha sottolineato che “si tratta di miglioramenti importanti che contribuiranno a rafforzare un settore strategico per la società, che ha dovuto subire le conseguenze economiche dell’aumento dei fattori produttivi e delle materie prime e dell’eruzione vulcanica sull’isola di La Palma”.

    L’obiettivo, ha detto, “è iniziare ad aggiornare gli aiuti all’inflazione, dato che non è stato fatto dal 2014”.

    Bina Bianchini

     

    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati