More

    Calamari Ripieni al Forno: la ricetta

    Se vuoi offrire ai commensali una pietanza a base di pesce molto gustosa, puoi preparare un piatto di calamari diverso dalla solita frittura ad “anellini”.

    Questo piatto è semplice da mangiare, senza lische o spine da eliminare.

    I calamari ripieni sono un secondo adatto soprattutto alle cene d’estate con gli amici: si prepara con facilità e non richiede ingredienti difficili da reperire né troppa bravura.

    Per quattro porzioni procurarsi:

    • 4 calamari grandi

    • 100 g di olive verdi

    • 2 cucchiai di capperi sottaceto

    • pane raffermo

    • 200 g di pomodorini


    • 1 spicchio d’aglio

    • peperoncino q.b.

    • prezzemolo q.b.

    • olio extravergine d’oliva q.b.

    La preparazione richiede circa 15 minuti e la cottura 30 o 40 minuti.

    La prima operazione è pulire i calamari separando i tentacoli dalla sacca.

    Togliete quella cartilagine nella sacca e rimuovete sia le ali che la pelle.

    Sciacquate i cappucci, dividete i tentacoli dalle interiora e dagli occhi e tagliateli a pezzi.

    Preparate il ripieno: scaldate in una padella l’olio con uno spicchio d’aglio e i tentacoli a pezzettini.

    Fateli rosolare e aggiungete le olive verdi e i capperi sottaceto.

    Quando gli ingredienti sono ben rosolati, aggiungete un pugno di pane raffermo sbriciolato in modo grossolano e lasciate che si ammorbidisca con il sugo di cottura.

    Trasferite il contenuto della padella in un mixer aggiungendo olio, peperoncino e prezzemolo.

    Fate partire il mixer in modo intermittente per ottenere un composto miscelato ma grossolano.

    Farcite i calamari con l’impasto, riempiendoli completamente poiché il ripieno non si gonfia durante la cottura.

    Chiudeteli con uno stuzzicadenti e adagiateli in una pirofila unta con l’olio.

    Tagliate a metà i pomodorini e metteteli nella pirofila insieme ai calamari, oltre alle olive e a un cucchiaio di capperi sottaceto.

    Infornate la pirofila a 180° C e lasciatela cuocere per 30-40 minuti.

    È importante scegliere bene il calamaro: deve avere la pelle dal colore vivo e la parte bianca brillante, senza alcun segno di ingiallimento e apparire sodo.

    Bina Bianchini

     

    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati