Quattro malattie che potranno essere più pericolose con l’aumento delle temperature

I fenomeni legati al cambiamento climatico sono stati collegati in diversi studi scientifici all’aumento della mortalità per diverse malattie.

L’aumento della frequenza delle ondate di calore dicono sia un sintomo associato al cambiamento climatico e, di conseguenza, si prevede un aumento della mortalità legata al caldo nei prossimi anni.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha fatto una stima desolante: tra il 2030 e il 2050 ci saranno 250.000 morti in più a causa del riscaldamento globale.

Questo fenomeno uccide in vari modi: le condizioni meteorologiche estreme causano la mancanza di cibo e di acqua potabile in alcune aree, eventi atmosferici estremi, ma alcune anche malattie.

Malattie cardiovascolari

Il cambiamento climatico è caratterizzato da variazioni estreme della temperatura, che sono strettamente correlate alle malattie cardiache.

La Fondazione spagnola per il cuore (FEC) spiega sul suo sito web che il maggior numero di incidenti cardiovascolari è legato al freddo – cardiopatia ischemica, angina pectoris e infarto miocardico acuto – ma anche il caldo può causarli.

Infatti, le malattie cardiovascolari sono una delle principali cause di morte durante le ondate di calore.


Malattie respiratorie

Come le malattie cardiovascolari, anche le malattie polmonari possono essere aggravate da improvvisi sbalzi di temperatura.

Le malattie cardiache e polmonari sono strettamente correlate e, inoltre, causano un’elevata mortalità: mentre le malattie cardiovascolari sono la causa più comune di morte in Spagna ogni anno, le malattie respiratorie sono la terza più comune.

In questo senso, le grandi ondate di calore (come spesso da sempre ci sono in Spagna) potrebbero aumentare questi tassi di mortalità.

Malattie infettive

Un’altra grave conseguenza del calore sarà la comparsa di un maggior numero di malattie infettive causate da virus, batteri e funghi.

Secondo questo studio pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, il 58% delle malattie causate da agenti patogeni potrebbe peggiorare.

In particolare, delle 218 malattie che potrebbero aumentare, 160 potrebbero farlo a causa del caldo, 122 a causa delle variazioni delle precipitazioni e 121 a causa delle inondazioni.

Malattie neurologiche

Anche se è ancora troppo presto per sapere quale sarà l’effetto specifico delle ondate di caldo sulle malattie neurologiche, gli esperti sospettano che potrebbero peggiorare.

In questo studio pubblicato sulla rivista Environmental Research, gli scienziati suggeriscono che l’esposizione a lungo termine alle alte temperature può danneggiare il sistema nervoso in diversi modi.

La più probabile è l’azione dello stress ossidativo a livello cellulare, che può essere aumentato da queste temperature elevate.

Bina Bianchini