Mojo canario: rojo o verte?

Questa salsa tradizionale, a base di olio, aceto e aglio, è una caratteristica fondamentale della gastronomia delle Isole Canarie.

In ogni caso, i mojos verdi vengono solitamente serviti con pesce e frutti di mare delicati.

Mentre i mojos rossi accompagnano altri alimenti dal sapore più intenso: tutti i tipi di carne, frattaglie, sardine, sgombri, tra gli altri.

Ma, sicuramente, l’accompagnamento principale e indispensabile dei mojos è la papas arrugadas.

Ognuno la prepara a modo suo, ma la genialità di questa salsa è che tutti conservano l’essenza del mojo.

L’autentico mojo viene preparato in un mortaio o in un pestello, il che permette a ogni ingrediente di mantenere la sua personalità, e con tutti gli ingredienti crudi, il che significa che conservano tutte le loro vitamine e sono quindi molto salutari.

Si può preparare il mojo rojo senza alcuno sforzo fisico, l’unico requisito è avere un frullatore a immersione e seguire la ricetta qui sotto della mia consuocera icodense.

In cinque minuti avrete la salsa pronta per essere consumata.


Per ogni persone

4 Spicchio d’aglio

2 Pane raffermo tostato a fette sottili

50 gr. Peperone rosso arrostito, privato della pelle e dei semi

Olio extravergine di oliva

15 ml di aceto

Sale, Pepe nero macinato, Cumino in grani o cumino macinato (in mancanza di questo)

Peperoncino di Cayenna (facoltativo, solo se si vuole un mojo piccante)

Paprika piccante

Come preparare il mojo rosso canario in 10 minuti.

Sbucciare gli spicchi d’aglio. Tostare le fette di pane. Scolate i peperoni arrostiti, ma riservate un po’ del loro succo nel caso in cui vogliate regolare lo spessore del mojo in seguito.

Aggiungere il sale, il pepe, la paprika e il cumino al sale in un frullatore.

Aggiungete l’aceto, il peperoncino (solo se volete un mojo piccante, altrimenti omettetelo) e l’olio di vostra scelta, quest’ultimo in quantità sufficiente a coprire gli ingredienti precedenti.

Frullare il tutto con un frullatore ad immersione.

Assaggiare il sapore e regolare se necessario aggiungendo altro sale, pepe, cumino, ecc.

Se il mojo è troppo denso, aggiungere un po’ di succo di peperone e frullare di nuovo.

Una volta che il nostro mojo è pronto, possiamo usarlo direttamente o conservarlo in frigorifero in un barattolo chiuso ermeticamente.

Bina Bianchini