More

    Posso venire multato per aver guidato a piedi nudi e in infradito?

    Con l’arrivo dell’estate e l’afflusso di persone sulle spiagge, si ripropone la questione della possibilità di essere multati per aver guidato a piedi nudi.

    Con l’arrivo delle alte temperature, sono molti gli automobilisti che guidano con le scarpe aperte, con le cholas (ciabatte) o a piedi nudi.

    In estate questa pratica diventa comune, ma si può essere multati per aver guidato a piedi nudi?

    In realtà, il codice della strada non stabilisce una regola specifica per la guida in cholas o addirittura a piedi nudi, ma allude, all’articolo 18 della legge sulla sicurezza stradale, alla possibilità di mantenere la “libertà di movimento”.

    “Il conducente di un veicolo ha l’obbligo di mantenere la propria libertà di movimento, il necessario campo visivo e un’attenzione permanente alla guida che garantisca la propria sicurezza, quella degli altri occupanti del veicolo e quella degli altri utenti della strada”, il che includerebbe la guida a piedi nudi o scalzi.

    Sulla stessa linea, l’articolo 17 della legge sulla sicurezza stradale, che potrebbe anche imporre una multa per la guida a piedi nudi, afferma che “i conducenti devono essere sempre in grado di controllare i loro veicoli” in ogni momento.


    Fino a 200 euro è la cifra che potreste pagare se venite multati per aver guidato a piedi nudi, come nei casi sopra citati per aver guidato a piedi nudi con le infradito o anche con certi tacchi se la guida non è sicura.

    In questi casi, spetta anche all’agente del traffico giudicare se ritiene che la guida con determinati tipi di calzature non sia sicura.

    Franco Leonardi

     

    Articoli correlati