More

    La nuova multa: fino a 500 euro per portare il tuo animale domestico in macchina

    Fate attenzione se portate il vostro animale domestico in macchina durante la guida.

    La Direzione Generale del Traffico (DGT), oltre a inasprire molte sanzioni che sono entrate in vigore dal 21 marzo e per le quali si possono ricevere diverse multe per il sorpasso di ciclisti e ciclomotori o per non rispettare il protocollo delle emissioni, vi ricorda l’importanza di portare i vostri animali domestici nel vostro veicolo nel modo corretto.

    Le sanzioni che puoi essere ricevere per non aver rispettato questo requisito vanno da 80 a 500 euro perché si ritiene che ostacoli la tua sicurezza e quella degli altri utenti della strada.

    Anche se l’organo di regolamentazione del traffico non ha un regolamento specifico per il trasporto di animali domestici, afferma nell’articolo 18.1 del regolamento che: “il conducente di un veicolo è obbligato a mantenere la propria libertà di movimento, il campo visivo necessario e l’attenzione permanente alla guida, per garantire la propria sicurezza, quella del resto degli occupanti del veicolo e quella degli altri utenti della strada.

    A tal fine, si deve prestare particolare attenzione a che lui/lei mantenga la posizione appropriata e che gli altri passeggeri mantengano la stessa posizione, e che gli oggetti o gli animali trasportati siano posizionati correttamente in modo che non ci sia interferenza tra il conducente e uno di essi”.

    Tuttavia, anche se l’inosservanza non comporta la perdita di punti sulla patente di guida, si può essere multati di 80 euro se l’animale è libero sul pavimento del veicolo o fino a 200-500 euro se è sul sedile del conducente.


    L’ambiguità dei regolamenti ha fatto sì che molti conducenti siano multati anche se i loro animali domestici sono saldamente legati con cinture di sicurezza approvate.

    Tuttavia, il problema sta nel fatto che questo sistema di ritenuta ha abbastanza lasco e l’animale può muoversi liberamente e interferire con lo spazio del conducente, creando una situazione pericolosa.

    L’uso di un adeguato sistema di ritenuta in auto per gli animali domestici è essenziale perché in caso di collisione, un cane di 20 kg peserebbe fino a 700 kg e questo causerebbe gravi danni all’animale stesso e, soprattutto, al conducente.

    Per questo motivo, si raccomanda sempre di utilizzare sistemi che evitino il maggior danno possibile.

    In questa linea, se si verifica un incidente, lasciare il cane libero nella parte posteriore dell’auto è l’opzione peggiore perché l’animale finirebbe per volare contro il poggiatesta del conducente, con conseguenti lesioni gravi o addirittura mortali per entrambi.

    Un’altra soluzione, che non è nemmeno la migliore, è quella di portare l’animale in un’unica imbracatura, perché l’imbracatura si romperebbe facilmente in caso di incidente.

    Per quanto riguarda il trasportino, l’organizzazione raccomanda di posizionarlo sul pavimento nella parte posteriore perché, se c’è un impatto, l’energia viene assorbita rapidamente e la gabbia dell’animale difficilmente si deformerebbe e subirebbe solo piccole ferite.

    Tuttavia, l’opzione migliore è senza dubbio montare una griglia che divide la parte anteriore e posteriore dell’auto e combinarla con un trasportino per proteggere l’animale.

    Alberto Moroni

     

    Articoli correlati