More

    Le imprese di La Palma possono aderire al sistema di voucher turistici

    L’assessore al turismo, Yaiza Castilla, ha incoraggiato i rappresentanti del settore turistico di La Palma a partecipare a questa strategia, progettata per aumentare gli arrivi di visitatori sull’isola dopo che il settore si è fermato in seguito all’eruzione del vulcano.

    Lunedì scorso, il Ministero del Turismo, Industria e Commercio del Governo delle Canarie ha aperto il periodo di registrazione per le imprese del settore a La Palma per beneficiare del programma di voucher turistici istituito in collaborazione con il governo centrale per un valore totale di 6,6 milioni di euro.

    Di questo importo, 5,6 milioni di euro sono destinati a 20.000 buoni del valore di 250 euro ciascuno, mentre il restante 1 milione di euro è investito in campagne promozionali regionali e nazionali, che aumenteranno l’interesse per i viaggi a La Palma.

    A questo vanno aggiunti i 2,65 milioni di euro per gli incentivi alla connettività aerea verso l’isola.

    La società pubblica Turismo de Islas Canarias gestisce i buoni turistici di La Palma, un’iniziativa aperta a tutte le imprese di La Palma iscritte nel Registro Generale del Turismo nelle categorie di alloggio, ristorazione, imprese di attività turistiche, turismo attivo e whale-watching.

    “L’obiettivo che perseguiamo con questi buoni è quello di attirare un alto livello di spesa dei turisti stranieri a La Palma, che servirà a rilanciare l’attività economica locale nel suo insieme”, ricorda Castilla, che insiste sul fatto che per raggiungere questo obiettivo “è essenziale contare sulla complicità e la collaborazione del settore privato a La Palma”.

    Le imprese dell’isola hanno tempo fino al 1° dicembre prossimo per iscriversi, “anche se è meglio che lo facciano il prima possibile, perché a marzo si terrà il primo sorteggio e ci saranno già 4.000 famiglie vincitrici che potranno iniziare a decidere dove vogliono spendere i loro 250 euro”, ha detto il direttore generale di Promotur Turismo de Islas Canarias, José Juan Lorenzo.

    Per beneficiare dei 20.000 buoni turistici, le imprese del settore nelle isole Canarie devono andare sul sito web www.bonolapalma.com per aderire al programma.


    Inoltre, per risolvere qualsiasi dubbio che possa sorgere durante il processo, Turismo de Canarias ha istituito il Servizio Clienti di Bono La Palma, con il numero di telefono 828008002, raggiungibile dalle 8.00 alle 22.00, così come l’indirizzo e-mail [email protected]

    Tutte le imprese devono avere almeno un terminale POS fisico con un numero di commerciante (FUC) che le identifichi nel servizio di pagamento per l’esecuzione delle operazioni corrispondenti realizzate con le carte prepagate, essendo necessario che l’erogazione si realizzi nello stesso stabilimento aderente.

    Una volta che le aziende hanno compilato il modulo e accettato le condizioni, una domanda automatica sarà fatta al Registro Generale del Turismo per verificare la loro inclusione.

    Successivamente, l’azienda riceverà un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica di contatto indicato nel modulo per consentire la convalida ed entrare così a far parte del programma di adesione a Bono Turístico La Palma.

    Una volta convalidato, sarà aggiunto alla lista degli enti privati sul sito web, dove i residenti spagnoli di età superiore ai 18 anni che hanno diritto a uno dei buoni potranno consultare dove possono utilizzarli.

    I dettagli di ogni azienda saranno pubblicati: nome dell’azienda, indirizzo, geolocalizzazione, numero di telefono e link al sito web.

    Il sorteggio dei 20.000 buoni si terrà davanti a un notaio su base mensile, da marzo a settembre.

     

    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati