More

    Urbanización Costa Médano, un nuovo sviluppo residenziale di 800 case nella città

    Il Grupo Médano è un’impresa canaria composta da professionisti dell’edilizia specializzati nell’esecuzione di tutti i tipi di progetti architettonici e di interior design con più di 25 anni di esperienza nel settore, con un ampio curriculum di progetti già eseguiti che garantiscono la loro garanzia e professionalità.

    Ora, nonostante il groviglio amministrativo e burocratico delle diverse amministrazioni dell’isola e il momento incerto in cui ci troviamo, il Gruppo è immerso in quello che sarà uno dei più importanti progetti di sviluppo urbano delle Canarie nei prossimi 10 anni.

    Si tratta della costruzione e dell’edificazione di un nuovo complesso chiamato Urbanización Costa Médano, che sarà situato nella località che gli dà il nome, a Granadilla de Abona, proprio di fronte alla spiaggia principale e accanto a paesaggi naturali imbattibili per una qualità di vita al mare e nella natura.

    Un enorme complesso residenziale di circa 120.000 metri quadrati con circa 800 case e grandi viali, parchi, giardini, parcheggi e aree commerciali e sportive, nonché uno dei supermercati più prestigiosi d’Europa.

    Tutto questo a soli 30 metri dalla spiaggia principale di El Médano e con facile accesso all’autostrada e all’aeroporto.

    Inoltre, tutte le case saranno conformi ai criteri di efficienza e sostenibilità dell’agenda 2030, con una tipologia di città da vivere nel rispetto dell’ambiente e della natura.


    Fernando Vega, direttore del Grupo Médano, ha detto che sono molto entusiasti di questo progetto, che senza dubbio “rilancerà l’attività economica della città e di tutto il sud dell’isola”.

    Non invano, l’investimento di questa urbanizzazione è di circa 130 milioni di euro e genererà molta occupazione diretta e indiretta.

    Con la costruzione di questo centro residenziale, secondo Vega, si creeranno nuovi accessi a El Médano, “creando ampi viali d’accesso e flusso di traffico”, e “si moltiplicheranno i parcheggi, risolvendo un importante problema attuale”.

    “È vero che ora dovremo lottare con le diverse amministrazioni per le licenze e le procedure burocratiche, ma il 50% dell’urbanizzazione è pronto per iniziare a costruire.

    Il progetto ha già una licenza e stiamo aspettando l’appoggio e l’aiuto degli enti pubblici: Municipio, Cabildo, strade, ecc…

    Non si tratta di legalizzare una nuova urbanizzazione”, ha spiegato. Una parte di questo terreno apparteneva a Martín Fadesa, una delle prime imprese edili a fallire con la crisi del 2008, e il processo era fermo, “ma è stato risolto e ora si tratta di mettere l’acceleratore e generare attività economica e occupazione, convertendo un sito abbandonato in uno sviluppo da sogno”.

    In questo senso, e con l’esperienza di più di 25 anni nel settore, Vega è chiaro e assicura che “non vogliamo illegalità, quello che vogliamo è il buon senso e che le procedure non durino per sempre in un ufficio, perché questo uccide il progetto e la salute degli investimenti”.

    Ha anche ricordato che questi grandi progetti hanno investitori che “hanno bisogno di certezza giuridica per quanto riguarda i tempi del loro investimento e che si realizzerà, e quanto tempo ci vorrà per il ritorno di questo investimento”.

    Se questa garanzia non esiste, l’investitore se ne va. Infatti, abbiamo difficoltà per le multinazionali ad avviare qualsiasi progetto nelle isole Canarie e cercano altri luoghi per investire”.

    Fernando Vega ha chiarito che ciò che gli uomini d’affari cercano non è “illegalità o violazione della legge, solo buon senso e che le procedure che possono essere fatte in sei mesi non dovrebbero richiedere sei anni”.

    In tutto questo progetto, l’uomo d’affari spiega che deve eseguire circa 40 procedure burocratiche.

    “Molti di loro dovrebbero essere fatti in 6 mesi, ma altri impiegheranno 6 anni”, ha lamentato.

    Attualmente, l’impresa di costruzione e sviluppo sta lavorando su tre progetti molto importanti a Tenerife.

    Uno a Playa San Juan (Guía de Isora), l’altro El Médano e un terzo a Santa Cruz, dove ha iniziato la costruzione dell’edificio DIARIO DE AVISOS, situato dove si trovava il giornale in Calle Salamanca.

    Inoltre, ha altri progetti in attesa della concessione di licenze.

    Al momento, ci sono pochissimi sviluppatori che sono così fortemente impegnati per il futuro e per la creazione di progetti e progresso nelle Isole Canarie.

    Urbanización Costa Médano sarà un grande progetto canario che sarà promosso a livello internazionale, e porrà le Isole Canarie come luogo ideale per vivere o trascorrere le vacanze in un ambiente privilegiato con la qualità di vita sognata.

     

    Articoli correlati