More

    Il Cabildo di La Palma quantificherà l’amianto sull’isola per la sua successiva rimozione

    Il Dipartimento dei Servizi Pubblici del Cabildo di La Palma realizzerà un censimento degli elementi contenenti amianto nelle case, come fusti, ferro ondulato, fioriere e tubi, con l’obiettivo di quantificare e organizzare una campagna specializzata per rimuovere questi elementi dalle case colpite in modo ordinato, progressivo e definitivo.

    L’assessore della zona, Nieves Rosa Arroyo, ha ricordato che l’uso dell’amianto, popolarmente noto come ‘uralite’ dal nome dell’azienda che lo distribuiva principalmente in Spagna, è vietato dal 2001.

    Nonostante questo, ci sono ancora elementi con amianto in molte case dell’isola, il materiale è molto pericoloso quando viene fratturato o sbriciolato, poiché si formano fibre microscopiche che rappresentano un rischio per la salute quando vengono inalate.

    L’assessore ha sottolineato che l’abbandono o lo scarico incontrollato di questo materiale sulle strade pubbliche rappresenta un grave problema non solo per l’ambiente, ma anche per la salute e la sicurezza.

    Per questo motivo, il Cabildo ha chiesto la collaborazione dei comuni per realizzare questo censimento, che permetterà la successiva rimozione dell’amianto.

    A tal fine, Nieves Rosa Arroyo si è rivolta ai 14 consigli comunali dell’isola per creare un censimento in tutta l’isola.


    Il Cabildo ha fornito ai consigli locali un modulo da compilare e presentare al consiglio comunale da quei residenti che si considerano colpiti, con una scadenza aperta fino al prossimo dicembre.

    Nieves Rosa Arroyo ha incoraggiato gli abitanti di La Palma a partecipare a questa azione andando nei municipi a fornire informazioni sull’amianto nelle loro case, con l’obiettivo di aiutare a risolvere questo problema ambientale e di salute pubblica.

    Articoli correlati