More

    Torrisi Caffè a Tenerife

    Il gusto autentico del vero caffè italiano

    L’azienda di caffè Torrisi con i suoi 100 anni di esperienza sbarca a Tenerife grazie alla Ramarei.

    Gli italiani da sempre sono i migliori torrefattori al mondo e per questo portare il miglior caffè  made in Italy permette di gustarlo nella sua autenticità.

    In ogni parte del mondo si beve caffè, e si sa che la scelta ricade sempre su chi offre l’ espresso italiano.

    Spesso proprio all’estero gli italiani restano scontenti del caffè che viene servito nei bar, perché non rispetta la fragranza, il sapore e la corposità della tradizione.

    Bere caffè è un rituale, è il momento in cui si uniscono vista, olfatto e odorato.


    Sì, perché il caffè possiede il sua aroma inconfondibile che si avverte a distanza e quando si ha nella tazzina si avvicina prima al naso per inebriarsi dell’odore e poi alla bocca per gustare il sapore unico e intenso.

    E’ l’abitudine al mattino quando ci si sveglia, non può iniziare la giornata senza aver bevuto prima di tutto un buon caffè.

    È la scusa per incontrare un amico, “vediamoci per un caffè”. Si parla anche di lavoro davanti ad un caffè.

    Può essere il primo  incontro di una storia d’ amore, l’invito per un caffè.

    Ma si fa presto a dire caffè, la differenza sta infatti nella sua qualità e noi italiani ci teniamo in particolar modo tanto da aver diffuso questa passione ai popoli di tutti il mondo.

    Ecco che non poteva mancare a Tenerife il caffè per eccellenza rappresentato dall’azienda Torrisi.

    Una storia lunga un secolo che nel corso degli anni ha acquisito consensi in tutto il mondo.

    Cresciuto tra i profumi e gli aromi del pepe, della cannella, dell’uvetta sultanina e del caffè, Francesco Torrisi è il fondatore di un’industria che da oltre 100 anni produce il caffè siciliano più bevuto dagli italiani.

    Sin dalla sua nascita, l’azienda si contraddistingue per la sua costante crescita e per la politica commerciale adottata, sempre trasparente, corretta e basata sulla professionalità.

    Tutto nacque dalla caparbietà del nonno Giuseppe, grossista di spezie a Zafferana Etnea, che decise di trasferirsi a Catania, lanciandosi in questa avventura imprenditoriale che dopo tanti sacrifici portò al grande successo.

    Nominato cavaliere dal presidente della Repubblica, si distingueva per eleganza e modi.

    Un nobile siciliano che rende fieri tutti i siciliani di esserlo.

    Tanti i successi, i premi vinti negli anni come miglior caffè.

    Già alla fine degli anni Quaranta la Torrisi organizza una distribuzione capillare di caffè tostato, in confezioni sigillate, e a partire dagli anni Sessanta la Supermiscela Torrisi si afferma come la miscela preferita da tutte le famiglie.

    Da allora le tecniche di produzione e quelle per la conservazione sottovuoto si sono evolute con l’obiettivo di mantenere inalterati l’aroma e la fragranza del  caffè fino al momento del consumo.

    Anche dopo molti mesi il caffè espresso ottenuto da miscele così protette sarà sempre superiore, come se fosse stato appena tostato.

    L’evoluzione della tradizionale tecnica di conservazione, infatti stabilizza tutte le sostanze instabili bloccandole e creando cosi una protezione totale.

    Il sistema ad elevato contenuto tecnologico cattura anche la parte più volatile dell’aroma, e permette una perfetta e lunga conservazione fornendo un prodotto totalmente protetto e con la sua precisa stagionatura.

    “Bevete un buon caffè e la giornata comincerà alla grande”.

    Luana Reina

     

    Articoli correlati