Claude Monet Lo stagno delle ninfee, armonia verde

Basta guardarsi attorno

Goethe scriveva che “in mezzo alla pula si possono scoprire le spighe di grano”.

Noi viviamo immersi, anzi imprigionati in un’atmosfera di monotonia e grigiore che non ha precedenti nella storia umana.

Dobbiamo allora riscoprire il senso magico delle cose ordinarie; il guardarsi attorno ci può permettere di evadere dalla gabbia in cui ci hanno costretti, con la complicità delle nostre, ottuse, paure.

È stato spiegato dai media come proteggersi con mascherine, distanza, attenzioni, vaccini, ma poco spazio è stato dato all’insegnare che ognuno ha la capacità di rafforzare naturalmente il proprio sistema immunitario in poco tempo.

Un insegnamento che forse ha più valore delle indicazioni della soglia d’attenzione paranoica che ci forniscono.

Ad esempio insistere nello spiegare cosa succede se continuiamo a mangiare cibo spazzatura, tutte cose che distruggono le nostre difese immunitarie.


E direi che potrebbero anche impedire la pubblicità televisiva di questo genere di cose che sono un danno per il colesterolo, la glicemia, l’obesità, ecc.,

Spiegare come un digiuno intermittente controllato rafforza il sistema immunitario in pochissimi giorni.

Che una corretta respirazione ha la capacità di ridurre alti livelli di produzione di cortisolo, ormone regolatore dei tuoi livelli di stress.

Perché non insistere nello spiegare i benefici di una doccia fredda o di un bagno in mare, che in pochi giorni aumentano il livello di alcuni linfociti?

Per non parlare delle piante officinali: alcune piante come il sambuco, la rosa canina, l’artemisia aumentano le difese.

Tutto ciò, oltretutto, è facile ed economico da ottenere.

E fa benissimo anche la luce del sole che è pure gratuita!

Perché non parlare dell’importanza della qualità dei nostri pensieri e della connessione tra mente e corpo?

Perché non parlare del benessere immediato che ci dà camminare o stare nella natura?

Perché non spiegare che la paura è immunosoppressiva?

E genera debolezza, ansia, sofferenza.

Ore e ore ti televisione per insegnarci a come distanziarsi, metterci una mascherina, stare chiusi, quale vaccino è migliore, quali truffe continuano a attivarsi.

Come avere paura.

Ma noi ci guarderemo attorno e scopriremo l’alternativa, la “spiga di grano” in mezzo alla pula.

Andrea Maino

Claude Monet Lo stagno delle ninfee, armonia verde