Foto da https://diariodeavisos.elespanol.com

L’azione ha portato al miglioramento della zona, con l’installazione di una piattaforma pedonale continua fiancheggiata da cipressi.

Puerto de la Cruz è tornato a recuperare uno dei suoi luoghi più emblematici, il Paseo de Agatha Christie (ex Paseo del Ciprés) nella zona di La Paz, così chiamato perché la scrittrice britannica si è basato su quel luogo per scrivere il suo romanzo L’uomo del mare, durante il suo soggiorno a Puerto de la Cruz.

I lavori, completati in questi giorni ed eseguiti dal Cabildo di Tenerife attraverso un accordo con il Ministero dell’Industria, Commercio e Turismo, hanno comportato un investimento pari a 373.820 euro.

Il progetto è stato sviluppato in sei mesi e ha coperto circa 1.300 metri quadrati in una zona considerata patrimonio di valore storico.

Lo stesso ha significato il miglioramento dell’ambiente che collega la strada Leopoldo Cólogan Zulueta con il Paseo de la Costa, attraverso una piattaforma pedonale che corre lungo la passeggiata, fiancheggiata da cipressi, che storicamente hanno caratterizzato e una volta hanno dato nome alla strada.

Alla visita hanno partecipato il presidente dell’isola, Pedro Martin, il ministro della pianificazione territoriale, del patrimonio storico e del turismo del Cabildo di Tenerife, José Gregorio Martín Plata, il direttore del Consorzio Urbano per la Riabilitazione di Puerto de la Cruz, Fermin Garcia Morales, e il sindaco, Marco Gonzalez, così come i consiglieri del gruppo di governo.


Quest’ultimo ha sottolineato che la presenza del presidente del Cabildo “è un segno della volontà che c’è di collaborare da parte dell’amministrazione dell’isola con il recupero di una destinazione turistica pioniera come Puerto de la Cruz.

Per quanto riguarda il lavoro, è apprezzabile che sia stata sostituita la pietra grigia e porosa che c’è anche in altre strade e è stata scelta una copertura stradale più neutra, con elementi in ferro e i nuovi alberi di cipresso.

Redazione