Il campeggio comunale di Punta del Hidalgo ha chiuso i battenti nel fine settimana, una volta terminata la stagione estiva, con un tasso di occupazione medio dell’87%, con un totale di 394 prenotazioni frequentate e 1.528 persone che vi hanno trascorso la notte.

L’assessore ai servizi municipali, Josimar Hernandez, che gestisce il campeggio, ha sottolineato in un comunicato stampa “l’alto livello di occupazione durante tutta l’estate, tenendo conto delle attuali circostanze sanitarie, che ci hanno costretto a ridurre la capacità del sito al 50%”.

Inoltre, ha ringraziato i campeggiatori “che hanno saputo adattarsi alle condizioni eccezionali che abbiamo dovuto attuare, comprese le restrizioni sull’uso delle aree comuni”, sottolineando “la mancanza di incidenti sia in generale che da covid-19”.

In particolare, il campeggio ha aperto le sue porte ininterrottamente dal 19 giugno al 14 settembre, mettendo in servizio 39 dei 78 appezzamenti di terreno di cui dispone la struttura.

Di questi 39, 31 sono per roulotte, camper o tende familiari, mentre gli altri otto sono per piccole capanne.

In totale, i pernottamenti sono stati 8.517, come indicato dal Comune di Laguna nella nota.


Oltre ad adottare i protocolli di sicurezza per garantire le misure sanitarie ed evitare il rischio di contagio, il Consiglio dei Servizi Comunali ha abilitato un’applicazione web per facilitare la richiesta di prenotazioni, garantendo così il controllo sul numero di campeggiatori e dando priorità alla sicurezza.

Hanno anche fatto presente dal Comune di La Laguna che in questa stessa domanda sarà abilitato nel prossimo futuro il modulo per richiedere e prenotare un posto in quei fine settimana in cui il campeggio sarà disponibile fino alla fine dell’anno.

Franco Leonardi