Se guardiamo il nostro cellulare mentre aspettiamo che il semaforo diventi verde, non facciamo attenzione a quello che succede intorno a noi, quindi non va bene!

L’uso del telefono cellulare al volante è una delle distrazioni più comuni tra i conducenti spagnoli, secondo la Direzione Generale del Traffico (DGT), e, trattandosi di un’infrazione grave, comporta una multa di 200 euro e il ritiro di tre punti dalla patente di guida.

Ciò che è chiaro è che l’uso dei telefoni cellulari e delle automobili è incompatibile in termini di sicurezza stradale, motivo per cui il loro divieto copre tutte le situazioni previste dal codice della strada, compreso il loro uso mentre il veicolo è fermo a un semaforo.

Molti automobilisti pensano che se l’auto viene fermata a un semaforo sia legale usare il cellulare, una situazione lontana dalla realtà. Anche se il veicolo viene fermato, mentre passiamo qualche minuto a guardare il cellulare non prestiamo attenzione a ciò che accade intorno a noi, cosa fondamentale per la guida e quindi punibile.

L’uso di un telefono cellulare al semaforo comporta una multa di 200 euro e il ritiro di tre punti dalla licenza

Secondo il DGT, dopo un minuto e mezzo di conversazione al cellulare, anche a mani libere, non percepiamo il 40% dei segnali, la nostra velocità diminuisce del 12%, la nostra frequenza cardiaca accelera bruscamente durante la chiamata e ci vuole molto più tempo per reagire a un evento inaspettato.


Inoltre, secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Ottica dell’Università di Granada, anche l’uso di WhatsApp al volante deteriora significativamente le prestazioni di guida, mentre il numero di incidenti aumenta al 134,5% negli utenti di età superiore ai 55 anni.

Per questo motivo, nel corso degli anni è aumentata la vigilanza su questo tipo di infrazioni.

Attualmente vengono rilevati attraverso controlli stradali di routine, pattuglie sulle strade, auto camuffate e agenti in borghese, dispositivi fissi posizionati sulle strade, e attraverso telecamere che catturano se stiamo usando il nostro cellulare al volante o se stiamo guidando senza la cintura di sicurezza.

L’utilizzo di WhatsApp al volante aumenta il numero di incidenti fino al 134,5%.

Come dicevamo, l’uso del cellulare in auto può costarci una multa di 200 euro e il ritiro di tre punti dalla patente di guida, ma negli ultimi mesi il DGT ha pensato di aumentare questa sanzione, per cui quattro o sei punti sono ora ritirati dalla patente di guida.

Secondo fonti ufficiali della DGT, questa modifica non è stata ancora approvata, quindi non si prevede per il momento alcuna modifica delle sanzioni.

Alberto Moroni