Il Cabildo aggiudica per 2,4 milioni di euro i lavori per la costruzione di una strada per l’accesso nord al Circuito del Motore (Complejo Deportivo Centro Insular del Motor).

I lavori serviranno a costruire una strada lunga un chilometro che si collegherà con il futuro complesso sportivo.

Il periodo di esecuzione dei lavori sarà di dieci mesi.

La joint venture costituita da AMC Construcciones e Contratas 2014 S.L., Constructora de Proyectos y Obra Civil 2012 S.L., e Obras Públicas Canarias S.L., sarà incaricata della costruzione di questo tracciato di un chilometro che si collegherà a questo circuito.

Il termine per il completamento di questi lavori è fissato in dieci mesi, a partire dal giorno successivo alla formalizzazione della verifica del layout.

In questo modo, il documento amministrativo del contratto firmato stabilisce che il pagamento sarà diviso in due termini. Il primo di 1,5 milioni di euro sarà versato quest’anno, mentre il secondo di 907.598 euro sarà versato nel 2021.


La strada di accesso nord al circuito è lunga circa un chilometro e parte dalla TF-647, per terminare al limite del lotto di proprietà del Cabildo, dove è prevista la costruzione del circuito.

La carreggiata proposta ha una doppia corsia con dimensioni di 3,5 metri e un metro di marciapiedi su entrambi i lati.

L’incrocio dalla strada TF-647 è un incrocio a T con una corsia d’attesa centrale per la svolta a sinistra con una larghezza di 3,5 metri.

L’incorporazione a questa strada dall’accesso nord sarà effettuata da una corsia di accelerazione centrale di 3,5 metri di larghezza.

La strada di accesso al circuito sfrutta la strada esistente e mantiene l’accesso alle proprietà adiacenti.

L’avvio del dossier per l’appalto dei lavori per la realizzazione di questa strada è stato approvato nel gennaio 2019, ma solo nel giugno di quell’anno il Consiglio direttivo dell’isola ha dato la sua approvazione per i lavori dell’accesso nord al futuro Autodromo, che sarà situato nel comune di Granadilla de Abona.

Dodici società o joint venture hanno presentato offerte a questa gara d’appalto pubblica per la costruzione di questa strada.

Tuttavia, la dichiarazione dello stato di allarme del 14 marzo scorso in occasione dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus Covid-19 ha paralizzato tutte le scadenze amministrative, causando un ritardo in molte procedure.

I 2,4 milioni di euro che il Cabildo pagherà per la costruzione della strada di accesso all’Autodromo non sono gli unici fondi che l’area Strade, Mobilità e Innovazione prevede di destinare a questa costosa infrastruttura nei prossimi mesi.

Il Cabildo pagherà 1,6 milioni di euro per l’assunzione di un team tecnico esperto per quattro anni, che avrà il compito di fornire consulenza per la redazione e l’esecuzione dei lavori del Circuito in modo da soddisfare i requisiti stabiliti dalla Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM) e dalla Federazione dell’Automobile (FIA).

Tuttavia, nel futuro circuito dell’Isola non è previsto che si svolga alcun gran premio, ma sarà utilizzato solo per sessioni di allenamento, gare minori, presentazioni di veicoli e noleggio auto di alta gamma sul circuito.

Per completare il circuito automobilistico il Cabildo dovrebbe investire circa 30 milioni di euro.

Franco Leonardi

(NdR sembra proprio il classico bagno di sangue di certe installazioni italiane…)