Nella giornata del 16 marzo 2019, presso il “Gabinete Literal” di Las Palmas (Gran Canaria), si è tenuto l’incontro di coordinamento e di “Sistema Paese”, promosso dall’Ambasciata italiana di Madrid.

In tale contesto, il Dott. Giuseppe Stabile, rappresentante CGIE Spagna e Portogallo, per la parte di competenza, dopo aver dato i ringraziamenti per l’incontro convocato per la prima volta nell’Arcipelago, con la presenza della quasi totalità dei Deputati eletti nella circoscrizione Europa, ha sottolineato l’importanza di un ritorno dell’attività istituzionale, avendo perso la stessa nel tempo la funzione primaria.

Pur in un’ottica di contenimento della spesa pubblica, che comunque non dovrebbe mai incidere sul servizio, bensì sullo spreco, l’obiettivo è garantire il mantenimento di un’efficiente erogazione delle prestazioni consolari.

A tal proposito, si è ribadita la necessità di restituire dignità economica agli uffici onorari, porta d’ingresso dell’immagine dell’Italia.

Altresì, sono stati trattati vari temi d’interesse, ampiamente esposti nel contesto di più di una Assemblea Plenaria del CGIE, che allo stato non hanno avuto ancora seguito (vedesi disparità di trattamento IMU, percezione da parte dello Stato della gravità dell’attuale esodo, modifica convenzioni internazionali, ETD, adeguamento Scuole italiane sul territorio, etc.).

Infine, affinché venga apprezzato il lavoro di attenzione alle crescenti e mutevoli esigenze della collettività, che spesso impattano con difficoltà della lingua, normativa locale, scarse qualifiche, tutti elementi che ricadono nell’integrazione, si è richiesto l’aumento delle risorse; l’apertura di un Ufficio consolare dei ruoli di carriera, integrandolo con l’esperienza delle figure Onorarie ed il conseguente ripristino del Comites delle Isole Canarie.


La riunione ha concordato d’impegnarsi a trovare soluzioni attraverso la collaborazione di tutti gli intervenuti con coesione e unità, da esprimere con azioni e iniziative supportate dai fatti.