lettera direttoreSpett.le Redazione di LEGGO TENERIFE

Mi chiamo Bruno, sono un vostro assiduo lettore, sono italiano e da più di 10 anni passo la stagione fredda in questa bellissima isola in compagnia di mia moglie.

Siamo alloggiati in un appartamento in Costa Del Silencio ed aspettiamo sempre con molto piacere l’uscita, purtroppo solo mensile, del Vostro giornale.

Tempo permettendo passiamo le nostre mattinate nella spiaggetta di LA BALLENA  di LAS GALLETAS.

Posto per noi incantevole.

Un quarto d’ora di cammino per andare ed altrettanto per tornare.


Un toccasana per la nostra salute.

Fino a qualche anno fa sul bordo della spiaggetta c’era un cartello molto ben visibile che vietava l’accesso ed il bagno agli animali ed in particolare ai cani, cartello che un paio di anni fa è stato divelto dal vento, è stato a terra per un paio di anni e poi è definitivamente sparito.

Se mentre prima, quando c’era il cartello, era sufficiente, anche solo con uno sguardo, indicare il cartello di divieto per far sì che i cani accompagnati dal loro padrone si allontanassero, adesso non sappiamo cosa  fare, io e altri turisti per allontanarli.

Premetto che più di una volta uno dei bagnanti ha pestato la cacca di cane seminascosta sotto la sabbia o ha dovuto lavare il proprio zaino bagnato da spruzzi di pipì di questi animali, che alcune volte non è stato possibile contestare in quanto sia i cani e sia i loro padroni  si erano già allontanati.

La mia e anche quella dei turisti che frequentano appunto la spiaggetta di LA BALLENA, non essendo a conoscenza delle normative vigenti in merito, chiediamo al vostro giornale se può delucidarci,  in modo di darci la possibilità di contestare e o contrastare, questo secondo noi, brutto comportamento, tenendo conto anche dei bambini che con paletta e secchiello giocano con la sabbia e purtroppo anche con qualche cosa d’altro.

Delucidazioni che ci dessero la possibilità di contestare questi comportamenti in maniera civile, senza spiacevoli discussioni, essendo queste contestazioni supportate dalle normative vigenti in merito.

Con la speranza che questa mia sia da Voi recepita e con la speranza di veder pubblicata la risposta sul Vostro bellissimo giornale di gennaio, colgo l’occasione io e i bagnanti della spiaggetta di LA BALLENA di porgerVI cordiali saluti.

Buone Feste e un forza forza LEGGO TENERIFE !!!

Vostro  Bruno.