Archivi

Meta

Sponsor

Il sondaggio

Hai intenzione di trasferirti a breve a Tenerife ?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

Arona e i cani, campagna di sensibilizzazione

Views:
38

L’Ayuntamiento de Arona distribuisce materiale informativo sul comportamento da tenere da parte dei proprietari di cani, sulla raccolta delle feci degli animali, per promuoverne il censimento e  per curare gli spazi pubblici. 

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Arona lancia la campagna “Tu perro, tu responsabilidad. No dejes huella” (Il tuo cane, la tua responsabilità. Non lasciare segni) con l’obiettivo di sensibilizzare i proprietari di animali domestici sulla necessità di prendersi cura degli spazi pubblici, a tal fine un apposito kit di pulizia sarà fornito a tutti i residenti del comune al momento della loro registrazione presso il Servizio di Attenzione al Pubblico.

Arona è un comune con quasi 100.000 abitanti e una popolazione stimata di circa 18.000 cani, di cui appena 2.600 registrati, nonostante l’obbligo legale per i proprietari di registrare gli animali domestici negli uffici del Servizio Cittadino (SAC). La mancanza di responsabilità o di materiali specifici da parte di alcuni proprietari può portare al deterioramento degli spazi pubblici, delle piazze e dei giardini.

Con l’intenzione di invertire questa situazione, l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Arona ha lanciato la campagna “Il tuo cane, la tua responsabilità”. Non lasciare segni”, che mira a rendere i proprietari di animali domestici consapevoli della loro responsabilità e la cura per loro e il loro ambiente.

Nell’ambito di questa campagna, che fa parte del programma “Arona, ci prendiamo cura di tutti voi”, il Comune ha avviato la distribuzione di uno specifico kit di pulizia a tutti i vicini che vengono a registrare il proprio cane presso le diverse SAC, dove verranno forniti un flacone idoneo ad essere riempito con acqua e aceto per la disinfezione delle urine e un dispenser di sacchetti per la raccolta degli escrementi negli spazi pubblici.

Per la registrazione dell’animale è necessaria l’identificazione del proprietario e della tessera sanitaria del cane, nonché la relativa licenza in caso di appartenenza ad una delle razze ritenute potenzialmente pericolose dalla legge.





L’assessore all’Ambiente del Comune di Arona, Yurena Garcia, ha ricordato che è fondamentale la collocazione del chip per i cani, il loro censimento e prendersi cura della loro urina ed escrementi.

Bisogna trattarli con dignità ed equità, ma è anche un obbligo di rispetto verso il resto degli abitanti del comune.

Yurena Garcia ha ricordato che “il problema generato da minzione ed escrezione è in crescita perché l’aumento della popolazione è accompagnato da un aumento significativo dei cani, un aumento che sarà accompagnato da spazi specifici per loro.

“Arona, ci prendiamo cura di voi lungo tutta la costa” arriva a Las Vistas

D’altra parte, e nell’ambito del programma “Arona, ci prendiamo cura di voi lungo tutta la costa”, durante la mattina di giovedì 9 agosto, l’area Ambiente ha svolto diverse azioni dimostrative sul lungomare di Las Vistas.

Nelle ultime settimane, questo programma è stato utilizzato per ripulire varie parti della costa, un’attività che ha portato all’accumulo di un gran numero di rifiuti che di solito rimangono sulle spiagge e nelle zone di balneazione. Una scultura realizzata con tutta l’immondizia sarà esposta venerdì lungo la passeggiata come sensibilizzazione sull’uso improprio dello spazio pubblico.

     





I commenti sono chiusi.

da Ciao Tenerife

      il nuovo numero del LEGGO TENERIFE é in distribuzione su tutta l [...]

Incantevole agriturismo composto da piccole casette rustiche attorniat [...]

Abbiamo elaborato questo suggestivo tour che “sorvola” tutte le spiagg [...]

Per Chopper e per i suoi amici é stato un giorno indimenticabile [...]

Ecco una galleria fotografica della costa di Tenerife sud dalla postaz [...]

L’anno scorso, il periodico Leggo Tenerife con il quale collaboriamo, [...]

Questa mattina Los Cristianos si presentava cosí. Dalla prossima setti [...]

Solo 30 anni fa’ era un deserto di pietra vulcanica. Ecco il punto di [...]